Home News Canone Rai, come e quando chiedere l’esenzione

Canone Rai, come e quando chiedere l’esenzione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 2:14
CONDIVIDI
(Websource / archivio)

Chi intende chiedere l’esenzione dal canone Rai dovrebbe tenere a mente la scadenza del 31 gennaio, pena la nullità della richiesta.

C’è tempo fino al prossimo 31 gennaio per chiedere l’esenzione dal pagamento del canone Rai. Quando è possibile farlo, e come fare? Va ricordato innanzitutto che anche per il 2019 il canone Rai si pagherà nella bolletta elettrica, con un costo complessivo di 90 euro spalmato su 10 rate mensili (da gennaio ad ottobre). L’esenzione dal pagamento è prevista per i titolari di utenza elettrica per uso domestico residenziale privi di apparecchio televisivo, sia proprio che di un familiare parte del nucleo, per gli over 75 con un reddito pari o inferiore a 6.713,98 euro per il 2017 e 8.000 euro per il 2018 e per i diplomatici, i militari non cittadini e il personale civile straniero Nato non residente in Italia, ma di stanza nel nostro Paese.

Quanto alla modalità della richiesta di esenzione, occorre presentare una dichiarazione che deve essere inviata ogni volta che mutano i presupposti richiesti. Il modello è scaricabile dal sito dell’Agenzia delle Entrate e può essere inviato anche in modalità telematica utilizzando le proprie credenziali Fisconline o Entratel. Modalità telematica che non è invece disponibile per gli anziani, i quali possono trasmettere la richiesta di esenzione tramite PEC, all’indirizzo [email protected] In alternativa, la domanda di esonero può essere presentata inviando il modulo preposto in plico raccomandato senza busta, al seguente indirizzo: Agenzia delle entrate – Ufficio Torino 1 – Sportello abbonamenti TV – Casella postale 22 -10121 Torino. Per tutti gli altri resta almeno la consolazione che nel 2019, rispetto all’anno precedente, il canone Rai costerà un po’ meno.

EDS

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News