Anna Falchi accusa un ex ministro: “Era di sinistra, mi toccò la coscia”

anna falchi ministro sinistra
(screenshot video)

Anna Falchi accusa un ex ministro che l’avrebbe palpeggiata: “Era di sinistra, mi toccò la coscia sotto al tavolo con un pizzicotto”.

Ospite della trasmissione ‘Un giorno da pecora’, Anna Falchi torna su un episodio avvenuto una decina di anni fa e che già aveva raccontato in passato. Appena qualche mese fa, sempre nella stessa trasmissione, l’attrice aveva spiegato: “Qualche mano lunga c’è stata. Un ministro, di centrosinistra, sposato. Era durante una cena, quasi istituzionale, con la classica mano morta. Io misi le gambe da una parte, per fargli capire che non mi interessava…”.

Leggi anche –> Anna Falchi, scandalo in tv: “Vuole che mi tolga gli slip?”

Le accuse di Anna Falchi all’ex ministro

Nella nuova intervista, Anna Falchi – che ha spiegato di apprezzare Matteo Salvini (“Farei un calendario con lui, con un po’ di foglie, non con un nudo integrale”) – ha chiarito l’episodio che in precedenza aveva denunciato: “Mah niente, mi diede un pizzicotto sotto il tavolo, tra coscia e polpaccio”. L’episodio risalirebbe a una conferenza di dieci anni fa: “Sono saltata in aria, dall’altra parte c’era un giornalista importante che vide la scena, io nel frattempo avevo messo le gambe dall’altra parte in modo da non farlo arrivare più”.

Il giornalista sarebbe intervenuto a quel punto a difesa dell’attrice: “Mi alzai e me ne andai in toilette, pensando ‘Adesso che faccio? Io non ci riesco a tornare là’, ero davvero imbarazzata. Praticamente uscii dal bagno e mi ritrovai il giornalista che mi disse di stargli affianco che mi avrebbe protetto lui. Quella sera il ministro era solo”.

Leggi anche –> Anna Falchi rivela il dramma vissuto da piccola: “Non perdonerò mai mio padre per quello che ha fatto”

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News