Minorenni ubriachi aggrediscono un autista di bus a Busto Arsizio

minorenni ubriachi
(screenshot video)

Quattro minorenni ubriachi e non in possesso del biglietto aggrediscono un autista di bus a Busto Arsizio: sono stati denunciati.

Sconcerto per quanto accaduto qualche giorno fa a Busto Arsizio, dove alcuni quindicenni ubriachi e senza biglietto, che avevano aggredito il conducente di un autobus, sono stati identificati, portati in Commissariato e denunciati. Lo riporta una nota della Polizia di Stato, che spiega come sabato poco dopo mezzanotte una volante sia intervenuta alla fermata degli autobus per un’aggressione ai danni di un autista del servizio pubblico. L’uomo in effetti era dolorante a una gamba ed è stato portato al pronto soccorso.

Vuoi restare aggiornato sulla cronaca italiana? Clicca qui

Minori identificati si ribellano alla polizia

Si è scoperto che i responsabili dell’aggressione, riconosciuti sia dalla vittima che da altri passeggeri, erano in quattro, tutti minorenni e in uno stato di evidente alterazione, si pensa dovuto all’alcol. Nemmeno hanno tentato la fuga, assumendo un atteggiamento strafottente con schiamazzi, cori e urla. Dalle testimonianze è emerso che i quattro sono andati in escandescenze quando l’autista dell’autobus ha chiesto loro i biglietti. L’autista li avrebbe invitati a raggiungere la vicina biglietteria automatica e questi per tutta risposta lo avrebbero spinto, quindi si sarebbero diretti in fondo all’autobus, dove si trovavano ancora all’arrivo delle forze dell’ordine.

I quattro, tutti quindicenni e residenti nello stesso comune dell’alto milanese, sono stati invitati dagli agenti a seguirli in Commissariato: sono stati denunciati per lesioni personali e interruzione di pubblico servizio, quindi sono tornati a casa dopo l’arrivo dei genitori a cui sono stati riaffidati. Uno degli adolescenti è stato anche deferito per oltraggio a pubblico ufficiale avendo rivolto pesanti insulti ai poliziotti. A questi è stato sequestrato il telefono cellulare: stava riprendendo la scena mentre i poliziotti tentavano di identificarlo.

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News