Home News Corinaldo, l’accusa: “Sfera Ebbasta non c’era, invenzione per attirare gente”

Corinaldo, l’accusa: “Sfera Ebbasta non c’era, invenzione per attirare gente”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:56
CONDIVIDI
corinaldo sfera ebbasta
Corinaldo, Sfera Ebbasta era lì o a Rimini?

Alcune persone ritengono che la presenza di Sfera Ebbasta a Corinaldo fosse solo una invenzione allo scopo di richiamare quante più persone possibili.

In merito ai drammatici fatti avvenuti a Corinaldo venerdì sera, dove nella discoteca ‘Lanterna Azzurra’ sono morti 5 ragazzini ed una donna, ci sarebbero alcuni punti decisamente poco chiari. Diverse persone ritengono che la presenza del noto rapper Sfera Ebbasta fosse del tutto inventata, al solo scopo di attirare quanta più gente possibile. Lo afferma in particolare un giovane che sostiene di essersi trovato lì quando all’improvvisa la folla ha ceduto al panico, provocando il crollo di un ballatoio che sarebbe risultato fatale alle sei vittime. In un video pubblicato su Facebook il giovane afferma: “Sono tornato ieri sera dalla Lanterna Azzurra, una serata fuori di testa e dunque faccio questo video perché c’è qualcosa che non mi quadra”.

Corinaldo, dov’era Sfera Ebbasta?

“Come mai Sfera doveva venire da noi alle 12.40, quando è successo il parapiglia e a mezzanotte e dieci stava ancora suonando sul palco dell’Altromondo a Rimini? Come è possibile che stava suonando lì, come è possibile che non ha mai scritto che veniva alla Lanterna Azzurra? È un evento inventato, Sfera non c’è mai stato”. Non mancano le tesi complottiste: “Quello spray urticante è stato suonato per distogliere l’attenzione della gente sul fatto che Sfera Ebbasta non c’era e mai ci sarebbe stato alla Lanterna Azzurra. Hanno causato il panico per non rimborsare i biglietti. Una cosa comunque non confermata dagli inquirenti. Sempre l’utente di prima però si mostra sicuro e dice: “Era tutto organizzato. Hanno fatto un evento finto per farci vedere uno che non c’era ma hanno calcolato male e ci sono stati i morti schiacciati”.

LEGGI ANCHE –> Strage di Corinaldo, il clamoroso annuncio a Domenica In

Il mistero dei biglietti e le domande sui criteri di sicurezza

Comunque diversi aspetti non tornano. Ad esempio sono stati rinvenuti dei biglietti assolutamente identici che riportano però due esibizioni in contemporanea di Sfera Ebbasta per venerdì sera. Il 26enne milanese si sarebbe dovuto esibire sia alla Lanterna Azzurra di Corinaldo che alla discoteca ‘L’Altro Mondo’ di Rimini. Poi su tutti i tagliandi mancano orario e natura dell’evento (concerto o dj set?). Per la Siae il rapper avrebbe dovuto cantare alle 22:00, ma alle autorità cittadine non risulterebbe nulla circa la presenza dell’artista. Inoltre le forze dell’ordine stanno svolgendo i necessari accertamenti anche sui criteri di sicurezza adottati dal locale e sui permessi vari. C’è chi afferma che nella discoteca dove è avvenuta la tragedia ci fossero molte più persone rispetto alla capienza massima stabilita.

LEGGI ANCHE –> Corinaldo, clima surreale a ‘Che Tempo che fa’: “Difficile far ridere”

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News