CONDIVIDI
(Websource / archivio)

Lo stalker di Elisa Isoardi colpisce ancora. Dopo l’ultimo raid negli studi Rai, il gip ha disposto il divieto di avvicinamento del 68enne napoletano appartenente ad una famiglia in vista.

Per lui Elisa Isoardi è una vera e propria ossessione. Per anni ha speso cifre folli per dimostrarle la sua venerazione. Ora però, il 68enne napoletano ha superato il limite. Manto che mercoledì scorso il gip, su richiesta del pm Vittorio Pilla, ha disposto per lui il divieto di avvicinamento alla conduttrice con l’accusa di stalking. Un provvedimento che si è reso necessario dopo che gli atteggiamenti dell’uomo, appartenente a una famiglia in vista di Napoli, erano diventati sempre più invadenti e potenzialmente pericolosi.

In effetti, è dal 2008 che l’uomo tenta in ogni modo di mettersi in contatto con l’ex dolce metà di Matteo Salvini. Ma all’inizio le sue attenzioni si limitavano a qualche messaggio, alla richiesta di un selfie o allo scambio di un saluto. Nulla, insomma, che potesse far pensare a uno stalker. Poi, però, la situazione è pian piano precipitata. E dopo aver speso per anni migliaia di euro in piccoli monili, mazzi di fiori, abiti e regali di ogni genere per conquistare la “sua” Elisa (oltre ai soldi spesi per gli spostamenti in treno e in taxi per seguirla), qualche giorno fa ha addirittura fatto irruzione negli studi Rai.

E’ stata quella la goccia che ha fatto traboccare il vaso. L’uomo si è infatti presentato dicendo: “Sono il compagno della Isoardi, posso vederla?“. Tanta sfrontatezza, come riferisce il Corriere della Sera, ha portato la Isoardi ad assumere una guardia del corpo personale e, in un secondo momento, a sporgere querela. Di qui la decisione del gip, che ha disposto per il 68enne il divieto di avvicinamento, nella speranza che si metta una volta per tutte l’anima in pace.

EDS

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News