CONDIVIDI
(Websource / archivio)

Dal mondo del calcio agli scranni del Senato: è il grande salto che ha portato Adriano Galliani a diventare il parlamentare con il reddito in assoluto più alto.

10,6 milioni di euro. Tanto ha guadagnato nel 2016 Adriano Galliani, rappresentante di Forza Italia, secondo quanto ricostruito da Il Fatto Quotidiano, che ha passato in rassegna le dichiarazioni dei redditi consegnate al Senato dai parlamentari. Una cifra che lo consacra come il parlamentare più ricco di tutti. E dire che il Paperon de’ Paperoni di Palazzo Madama non è propriamente un politico di vecchia data.

Il Nostro prima di scendere (politicamente) in campo ha costruito una lunga e proficua carriera nel mondo del calcio. Ex direttore sportivo del Milan di Silvio Berlusconi, oggi il dirigente è impegnato come amministratore delegato del Monza in serie C, sempre al fianco dell’ex premier. Al tempo stesso ricopre ruoli al vertice in Fininvest e Costa Turchese. Il suo addio al Milan è stato ufficializzato nel 2017, dopo il passaggio di consegne del 2013 tra lui e Barbara Berlusconi. Una volta chiuso il capitolo rossonero, Galliani si è presentato alle ultime elezioni politiche come candidato di Forza Italia, ed è stato eletto a senatore. In ambito sportivo rimane una figura di assoluto prestigio, come dimostra il suo titolo di ambasciatore della serie C verso la serie A.

Lo scorso settembre la Presidenza del consiglio ha pubblicato i compensi dei dirigenti degli uffici di diretta collaborazione del presidente del Consiglio, del vicepremier dei sottosegretari e di chi ricopre un ruolo a essi equiparato. Una classifica di certo impopolare ora che tornano a soffiare venti di recessione, e dalla quale è emersa una palese disparità in termini di stipendio tra il premier Giuseppe Conte e il suo portavoce, il quale percepisce ben 160mila euro lordi annui. Sempre spulciando tra i dati forniti si scopre che anche il secondo posto è “targato” Forza Italia. Alle spalle di Galliani infatti, con una differenza enorme di reddito imponibile, si colloca infatti l’avvocato Niccolò Ghedini, che nel 2017 ha dichiarato 2,1 milioni di euro. E scusate se è poco.

EDS

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News