CONDIVIDI
villaggio norvegese
Il villaggio norvegese di Flam, in fondo al fiordo di Aurland (iStock)

Il villaggio norvegese che sembra uscito da una favola è Flam, affacciato su un fiordo.

Ci sono luoghi al mondo talmente spettacolari da sembrare finti. Eppure esistono. È il caso di Flam, o Flåm se si vuole rispettare la grafia corretta, incantevole villaggio norvegese che sorge in fondo ad un fiordo. Qui la natura regna sovrana, tra montagne imponenti, specchi d’acqua limpidissimi, cascate, prati e uno scenario che toglie il fiato.

Il periodo migliore per visitare Flam, va dalla primavera all’autunno, quando il paesaggio offre un ventaglio di colori incredibili. Anche in inverno, però, con la neve, le giornate cortissime, il crepuscolo, le luci che brillano dalle case e magari la fortuna di vedere l’aurora boreale questo posto è meraviglioso.

villaggio norvegese
Aurlandsfjord e villaggio norvegese di Flam (iStock)

Il villaggio norvegese di Flam: lo spettacolo della natura

Flåm è un pittoresco villaggio della Norvegia situato in fondo al fiordo di Aurland (Aurlandsfjord), diramazione orientale del Sognefjord, nell’entroterra di Bergen. Il villaggio è abitato da appena 500 persone ed è formato da un piccolo gruppo di case in legno colorate che si affacciano sulla baia arrotondata nella parte terminale del fiordo, circondata da imponenti montagne, verdi in primavera e in estate, bianche in inverno.

Accanto alle case del paese sfocia il fiume Flåmselvi, che attraversa la stretta valle tra le alte montagne dove sorgono le case del villaggio. Una parte delle abitazioni e la chiesetta si trovano, infatti, nell’entroterra, insieme alla linea ferroviaria attraversata dai treni che portano i turisti fino al villaggio.

Il piccolo villaggio affacciato sul fiordo è un autentico paradiso naturale, con prati verdissimi e foreste color smeraldo durante l’estate, mentre in primavera i colori dei fiori si mescolano con quelli delle case. In autunno i colori intorno al villaggio assumono sfumature dal giallo al ramato e al rosso, mentre sulle montagne arriva la prima spolverata di neve. In inverno i colori si sfanno più scusi, smorzati dal bianco della neve, dalle luci delle case e dell’aurora boreale.

villaggio norvegese
Villaggio di Flam (iStock)

Nel villaggio di Flåm l’atmosfera è tranquilla e i ritmi rilassati. I suoi abitanti possono godere di un ambiente armonioso e vivere a stretto contatto con la natura, dedicandosi a passeggiate all’aria aperta, escursioni in montagna e giri in bicicletta.

La vallata di Flåm è stata formata dallo uno spesso strato di ghiaccio rimasto in questa zona per milioni di anni. L’erosione del ghiacciaio ha fatto sprofondare il terreno, creando le profonde ed ampie vallate della zona che ogni anno attirano molti di turisti. Il toponimo Flåm compare nel 1340 come Flaam e deriva dal dativo plurale della parola flá, che significa “piana, ampio pezzo di terra” e si riferisce alle pianure alluvionali create dal fiume Flåmselvi.

villaggio norvegese
Flåm, Norvegia (iStock)

Il turismo a Flåm è presente dalla fine del XIX secolo, con l’arrivo delle navi da crociera che risalgono l’Aurlandsfjord e poi con la costruzione della ferrovia. Nel 1909 fu inaugurata la linea ferroviaria Oslo-Bergen, che passa ad una ventina di chilometri a sud di Flåm. Successivamente è stata realizzata una linea secondaria per collegare la Oslo-Bergen al fiordo. Questa ferrovia, chiamata Flåmsbana parte dalla dalla stazione di Myrdal porta al villaggio di Flåm, con la stazione affacciata sul porto. La Flåmsbana è una delle ferrovie più ripide d’Europa, con una pendenza del 55 per mille, la terza dopo la ferrovia Boppard-Bucholz, nella valle del Reno in Germania, al 61 per mille, e quella della Valle dell’Inferno in Selva Nera, sempre Germania, al 57 per mille. La Flåmsbana attraversa un paesaggio territorio suggestivo, tra alte vette di montagne, gole profonde, cascate ripidissime e fattorie aggrappate alla roccia.

villaggio norvegese
Flam in Norvegia (iStock)

Dal villaggio di Flåm si può partire per varie escursioni sulle montagne vicine, o per esplorare l’Aurlandsfjord e il Nærøyfjord, la diramazione occidentale del Sognefjord.Il Nærøyfjord è incluso nella lista de Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco ed è il fiordo più stretto del mondo, con una larghezza minima di soli 250 metri in un punto, circondato da imponenti montagne su ciascun lato.

Più a nord di Flåm, sopra la città di Aurland si trova il punto di osservazione di Stegastein, con una terrazza panoramica che si protende per 30 metri dalla montagna e che offre una vista spettacolare sulla città, sull’Aurlandsfjord e fino al villaggio di Flam.

Da non perdere, poi, la Rallarvegen, uno degli itinerari cicloturistici più belli della Norvegia.

villaggio norvegese
Case a Flam (iStock)

Il villaggio di Flåm è servito da alberghi e da diversi ristoranti che servono specialità locali e tradizionali, come prosciutto crudo, cacciagione, agnello, salmone, formaggio di capra, frutta e bacche. La Ægir è la marca di birra locale ed è una delle birrerie artigianali di maggior successo in Norvegia.

Flåm dista poco più di 300 chilometri da Oslo e 168 km da Bergen, è toccato dalla strada europea E16.

Si può raggiungere il villaggio di Flam con diversi mezzi di trasporto, quelli che offrono lo spettacolo più bello sono le navi da crociera e i treni.

La mappa di Flam

Sulla Norvegia vi ricordiamo anche i nostri articoli:

Di Valeria Bellagamba