CONDIVIDI
(Websource / archivio)

Ospite di Caterina Balivo nel salotto di Vieni da me, Maria Teresa Ruta ha ricordato un terribile episodio di cui fu vittima nel lontano 1977.

Un caso scottante, e finora pressoché sconosciuto, ha visto protagonista Maria Teresa Ruta alla fine degli anni ’70. La nota conduttrice, reduce dall’esperienza vittoriosa a Pechino Express in coppia con Patrizia Rossetti, l’ha raccontato a cuore aperto a Caterina Balivo nel talk show del pomeriggio di Rai 1 Vieni da me, rivelato nuovi lati inediti della sua carriera (dopo le vicissitudini professionali di cui vi abbiamo già dato conto) e della sua vita coniugale con Amedeo Goria, padre dei suoi due figli, Guenda e Gian Amedeo.

Correva l’estate del 1977, ben  41 anni fa, quando la presentatrice della Domenica Sportiva, recatasi a Roma per l’ennesimo provino, fu vittima di un tentativo di stupro tra le strade di Trastevere: “Quel giorno, il 14 agosto, a Roma non c’era nessuno – ha ricordato Maria Teresa Ruta – : fui aggredita in una stradina, mi strapparono i lobi delle orecchie, hanno provato a violentarmi ma mi difesi con le unghie e con i denti, poi sono svenuta e dopo è intervenuto qualcuno”.

Il perché del silenzio di Maria Teresa Ruta

In realtà, Maria Teresa Ruta aveva già raccontato qualche anno fa del terribile episodio in un’intervista a DiPiù, ma ora ha deciso di aggiungere nuovi particolari al suo dettagliato resoconto, rivelando qual è stata la sua reazione a posteriori e spiegando perché ha scelto di non rendere partecipi i genitori dell’accaduto. “Non ho detto nulla ai miei genitori per non voler dare loro un dolore – ha ammesso -. Quando andai alla polizia per denunciare, non c’erano abbastanza elementi per trovare gli aggressori”.

Come è riuscita a superare quella prova? “Il lavoro mi ha aiutato – confessa l’intervistata – : mi presentai per tutto, anche ai provini per le mani. Poi ho iniziato a lavorare come inviata per un programma di Piero Angela. A Roma mi offrivano una brioche insieme al cappuccino senza chiedermi nulla in cambio”. Un inizio di carriera tutto in salita, dunque: ma forse proprio grazie a questo Maria Teresa Ruta è riuscita a diventare la donna che è oggi: una professionista seria e preparata, ma anche una persona piena di gioia di vivere, energica e sempre sorridente.

EDS

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News