CONDIVIDI
dolci-natale-2018-zuccheri
iStock

I dolci più amati dagli italiani durante le feste natalizie: ecco quali sono, ma da quali bisogna stare alla larga.
Essere golosi, soprattutto durante le feste è qualcosa che accomuna un po’ tutti. Anche se siamo a dieta o stiamo cercando di seguire un regime alimentare più sano, mangiare dei dolci che possono essere il torrone, un po’ di cioccolato, il panettone o il pandoro, soprattutto durante le festività natalizie è praticamente qualcosa di irrinunciabile. Nei giorni festivi infatti si trascorre molto tempo a tavola e i manicaretti che ci vengono proposti sono sempre buonissimi.

I dolci più amati durante le feste di Natale 2018: quali sono?

Ma quali sono allora i dolci più richiesti dagli italiani? Lo studio dell’osservatorio nutrizionale Grana Padano ha scoperto che tiramisù, budini e torte sono i dolci più richiesti dagli italiani. L’analisi si è svolta su un campione di circa 5400 adulti ed è nata dall’idea di denunciare quello che viene definito come un uso eccessivo di zuccheri all’interno della nostra alimentazione. I rischi che questo tipo di alimentazione può comportare, soprattutto in vista del Natale, sono molti anche se non vanno stigmatizzati i dolci. Bisognerebbe mangiare tutto, ma con moderazione.

Se volete sapere tutto sui dolci per Natale o i piatti più interessanti da fare per il pranzo o il cenone CLICCATE QUI.

Zuccheri nei dolci: a Natale un aumento

Ciò che emerge da questo studio è poi che circa il 10% delle persone intervistate dichiara di consumare quasi tutti i giorni croissant o merendine. Il cioccolato poi è il dolce più consumato per frequenza, visto che la maggior parte degli intervistati ha dichiarato di mangiarne un cubetto, più o meno, almeno tutti i giorni. Con l’avvicinarsi delle feste questo studio dovrebbe servire a far riflettere sull’eccesso di zuccheri che spesso introduciamo nel nostro corpo durante il Natale. Infatti questa quantità durante le feste natalizie aumenta di circa il 30% e, come si legge sull’analisi dell’osservatorio nutrizionale Grana Padano da Michela Barichella del comitato scientifico, e dal presidente di Brain and Malnutrition, non si chiede alle persone certo di rimanere senza zuccheri nel sangue, ma è importante non esagerare. Soprattutto con quelli aggiunti nelle bevande o nelle preparazioni dei dolci da supermercato.