CONDIVIDI
prete ludopatia
Un prete affetto da ludopatia sperpera quasi un milione di euro dei fedeli

La ludopatia non risparmia nemmeno gli uomini di chiesa: ne sa qualcosa un prete che ha bruciato al casinò quasi un milione di euro chiesto ai parrocchiani.

Un prete è riuscito a far infuriare centinaia di fedeli della sua parrocchia. Tutto per via della ludopatia, un diavolo tentatore che evidentemente non risparmia nemmeno gli uomini di chiesa. La vicenda in questione vede protagonista don Giuseppe Modena, da Verona. Il religioso deteneva l’altare della chiesa di San Giovanni Battista, prima che venisse scoperto il suo vizietto. Che è costato ai fedeli quasi un milione di euro. Il parroco aveva presieduto la sua parrocchia per dieci anni, dal 2007 al 2017, prima di essere destinato all’improvviso ad un altro incarico. Infatti si è scoperto che dal 2014 don Giuseppe era caduto vittima di una grave forma di dipendenza dal gioco. Da quell’anno il prete aveva cominciato a fare insistenti richieste di denaro e donazioni ai fedeli, racimolando 900mila euro spariti però nel nulla senza una spiegazione ragionevole.

LEGGI ANCHE –> Chi è Madre Maria Vittoria Longhitano, la prima donna prete italiana

Ludopatia, il prete dilapida quasi un milione di euro dei fedeli

Era stato Giuseppe Zenti, vescovo di Verona, a prendere la decisione di trasferire il parroco altrove, il quale ha provato ad aiutarlo. Il Tgr Veneto sostiene che don Giuseppe “era solito chiedere soldi a tutti, anche pensionati ed anziani, con la scusa di aiutare i più bisognosi e di poter ottenere fondi per dei lavori in parrocchia”. Invece ogni singolo euro sarebbe finito nelle slot machine. Naturalmente adesso i parrocchiani truffati esigono la restituzione di quanto donato, e hanno chiamato in causa la Curia. Il vescovo sarebbe intenzionato ad incontrare una delegazione di fedeli furenti per cercare un punto di incontro.

LEGGI ANCHE –> Scomunicato Don Minutella, il prete palermitano che ha attaccato il Papa e il Vaticano

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News