Home News Manovra ultime novità: Rc Auto, Bonus Bebè, Condoni

Manovra ultime novità: Rc Auto, Bonus Bebè, Condoni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:01
CONDIVIDI

Rc Auto, bonus bebé e condoniManovra, ultime novità: il decreto fiscale è passato al Senato ed è ora al vaglio della Camera. Ecco tutte le info sui condoni presenti all’interno.

Con l’approvazione del Senato affinché il decreto fiscale diventi operativo manca solo l’approvazione della Camera. In sede parlamentare è stata eliminata la dichiarazione integrativa e non mancano le novità in materia di condoni, rottamazioni ter ed evasione fiscale. Tra le novità introdotte dal decreto fiscale c’è da annoverare l’aggiunta di una tassa all’1,5% sui money trasfert e l’abbassamento di quelle sulle sigarette elettroniche, inoltre è stato confermato il bonus bebè per un solo anno.

Leggi anche -> Pace fiscale: come funziona, cosa si può pagare

Leggi anche -> Condono fiscale, le 9 sanatorie previste: come funziona e chi può utilizzarle

Decreto fiscale, le sanatorie previste

Per quanto riguarda le cartelle esattoriali è prevista una sanatoria per gli errori formali dalla quale però vengono escluse Imu e Tasi. Chiunque volesse sanare la propria posizione debitoria con il fisco avrà a disposizione un pagamento dilazionato in 4 rate all’interno di un anno. Il governo ha previsto anche un maxi sconto per coloro che decidessero di risolvere le liti pendenti con l’Agenzia delle Entrate. In fase finale è stata anche aggiunta la sanatoria per coloro che hanno acquisito e poi rivenduto a prezzo maggiorato gli immobili appartenenti all’Erap (Enti di Edilizia Pubblica Residenziale). Una sentenza della Corte Costituzionale del 2015, infatti, aveva imposto un limite al prezzo di vendita, costringendo i venditori a restituire la cifra in esubero. Con il nuovo decreto la loro posizione sarebbe totalmente sanata.

Bonus Bebè ed Rc Auto

Nel decreto fiscale è stato riproposto il “Bonus Bebè” introdotto dal precedente governo. La nuova versione, però, è stata limitata: verrà infatti distribuito solo durante il primo anno di età del bambino invece che per i primi 3. Inoltre a beneficiarne saranno solo quelle famiglie il cui reddito annuo non supera i 25 mila euro. Novità anche per quanto riguarda le assicurazioni delle automobili, chiunque venisse beccato alla guida di un’auto senza l’assicurazione, infatti, verrà multato pesantemente (le multe vanno dai 1.800 ai 6.800 euro). Qualora il guidatore venisse scoperto senza assicurazione due volte nel giro di due anni, oltre alla multa avrà sospesa la patente per 3-4 mesi ed il veicolo in questione verrà sequestrato per 45 giorni.

Leggi le nostre notizie anche su Google News