CONDIVIDI
cancro dottore tatuaggio
Batte il cancro e per ringraziare il dottore si fa questo tatuaggio

Un uomo guarisce dal cancro e per ringraziare il dottore che lo ha salvato si fa fare questo tatuaggio pazzesco sulla schiena.

Guarire dal cancro rappresenta uno di quegli avvenimenti che, per chi è stato malato, resteranno per sempre impressi nella vita. Ma un paziente che ce l’ha fatta a sconfiggere il male ha voluto fare di più per far si che la terribile quanto importante esperienza vissuta non venga mai dimenticata. Il 42enne Nano Salguero è riuscito a debellare la malattia, grazie ad un intervento chirurgico d’urgenza. Ed una volta fuori pericolo ha voluto ringraziare il dottore che lo ha aiutato a guarire facendo un tatuaggio con il volto di quest’ultimo sulla propria schiena. La vicenda è accaduta a Cordoba, in Argentina. Qui vive e lavora il professor Paul Lada, un oncologo molto conosciuto nel paese. Dopo aver ricevuto Nano Salguero nell’ospedale ‘Clinicas’, c’è stata l’operazione d’urgenza per curare il colon al retto del quale il paziente soffriva. L’intervento è risultato determinante per sconfiggere questo terribile male.

LEGGI ANCHE –> Al bimbo resta un mese di vita: tutta la città festeggia Natale in anticipo per lui

Cancro sconfitto, il paziente si fa questo incredibile tatuaggio

Nano è ora fuori pericolo anche se a distanza di qualche mese è ancora convalescente. Ma il traguardo verso il pieno e completo recupero è ormai molto prossimo. Nel frattempo l’uomo ha pensato bene di ringraziare Paul Lada così, con un tatuaggio davvero notevole per fattura ma anche e soprattutto per ciò che rappresenta. Sul dorso di Nano ci sono il volto del dottore e la facciata dell’ospedale. Lui ha affermato: “Ci sono voluti due mesi per fare questo tatuaggio. Ero entrato in ospedale con le peggiori aspettative possibili e ne sono uscito rinato”. Lada invece, con grande modestia, ha affermato che il merito non è mai di uno quando succedono episodi del genere: “Tutti i miei collaboratori sono stati bravi e meritano soltanto complimenti. Noi qui lavoriamo con la consapevolezza di trattare i malati di cancro come persone e non come numeri”.

LEGGI ANCHE –> Bambino di 5 anni muore di cancro: “Mamma scusa se ti ho fatto soffrire”

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News