Home News Nino Frassica: “Io genitore? Mi piacerebbe diventare madre”

Nino Frassica: “Io genitore? Mi piacerebbe diventare madre”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:08
CONDIVIDI
(Websource / archivio)

Le ambizioni professionali e quelle personali, l’ironia sfoderata sotto i riflettori e i risvolti insospettabili della vita privata: c’è tutto questo nell’ultima intervista concessa da Nino Frassica.

Nino Frassica non ha bisogno di presentazioni. Il comico e direttorissimo di “Novella Bella”, la rivista fake letta ogni domenica nel corso dello spezzone finale di “Che tempo che fa”, è uno dei personaggi televisivi più amati dagli italiani, che stasera lo rivederanno sul piccolo schermo ospite di Portobello. In occasione del suo prossimo impegno come testimonial di uno spot contro la ludopatia, l’attore ha concesso un’intervista al quotidiano “La Sicilia” nelle quali l’attore si lascia andare a una serie di considerazioni con la solita, intelligente ironia, senza mai prendersi troppo sul serio. E spiegando i motivi che lo hanno spinto a partecipare al nuovo spot (“Perché il gioco non è solo vizio, è malattia”), confessa una serie di desideri e sogni nel cassetto della sua vita privata.

Nino Frassica si confessa

Nino Frassica dichiara innanzitutto che vorrebbe tanto diventare una maschera unica, come lo sono stati Stanlio e Olio, o come Totò, per lui “il più grande”. E riconosce che pur avendo avuto il massimo dalla televisione, vanta ancora un credito con il mondo del cinema: ecco allora che sogna ruoli drammatici con i registi di primo piano del panorama nazionale, su tutti Paolo Sorrentino: “Per un ruolo drammatico, mi piacerebbe girare con Michele Placido. Per un ruolo comico, con Carlo Verdone. E poi con Paolo Sorrentino”, rivela.

Più nell’immediato, Nino Frassica tornerà in coppia con Renzo Arbore il prossimo dicembre. I due stanno infatti preparando insieme uno spettacolo che si chiamerà “Guarda, stupisci” e andrà in onda su Rai2. Ma per adesso, come accennato, c’è “Magic Show”, il cortometraggio contro la ludopatia: “Un lavoro che invita a smettere e spera di salvare chi si avvicina al gioco”.

Spostando la conversazione sul personale, il giornalista de “La Sicilia” gli domanda “cosa manca nella vita di Frassica” dopo due matrimoni, l’ultimo recentissimo con Barbara Exignotis, e lui risponde: “Una spillatrice”. “Noi comici siamo tristi nella vita – ammette – . Torno a casa dopo lo spettacolo, mi chiudo nella mia stanzetta-piangitoio e piango”. Quindi, incalzato dall’intervistatore: “Un figlio? Per esempio sì, ma rispondo serio: mi piacerebbe farlo, diventare mamma!”. E anche questo la dice lunga sul personaggio…

EDS

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News