CONDIVIDI
salvini contestatori twitter
La risposta di Salvini ai contestatori sardi arriva su Twitter

Non si lascia intimorire Matteo Salvini: la sua visita in Sardegna è preceduta dalla protesta con manifesti e parole pesanti verso di lui, che però risponde a tono.

Il ministro dell’Intero, Matteo Salvini, atteso in Sardegna per una visita istituzionale, dà notizia in prima persona sul suo profilo personale Twitter di quella che sarà la ‘accoglienza’ di alcuni suoi detrattori appartenenti ad avverse posizioni politiche. Il vice-premier commenta sul social network diversi manifesti che incitano all’odio contro la sua persona. In uno finisce al centro di un mirino. In un altro il viso del leader della Lega compare a testa in giù con la scritta “Salvini Bairindi” (vattene). E poi ancora “Contro i razzisti…fino all’ultimo respiro”, con il leghista che in un macabro fotomontaggio viene strangolato.

LEGGI ANCHE –> Matteo Salvini annuncia: “Donazioni obbligatorie di sangue nelle scuole”

Salvini ai contestatori: “Fate pena!”

Il 45enne milanese ed esponente del governo Conte non si scompone ed anzi, con il solito fare ardente commenta: “C’è chi scrive “Salvini muori”, e, in sardo, “Salvini bairindi”…Fate pena! Tornerò in Sardegna a Olbia, Nuoro, Tortolì, Girasole, Villasimius, Cagliari e Capoterra, anche alla faccia di chi ci vuole male. Noi andiamo avanti”. Questa la risposta piccata del ministro dell’Interno ai suoi contestatori, con il tour sardo che si concluderà venerdì prossimo. Già a Cagliari pochi giorni fa era stata inscenata una contestazione nei riguardi del leghista con toni e striscioni assai simili.

LEGGI ANCHE –> Il leghista avverte Di Maio: “Se non passa il Dl Sicurezza, l’alleanza salta”

Leggi le nostre notizie su viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News