CONDIVIDI
Gessica Lattuca
(Facebook)

Gessica Lattuca: resta sempre più fitto il mistero della scomparsa, si parla di nuove telefonate anonime e nuovi interrogatori in corso.

Resta sempre più fitto il mistero della scomparsa di Gessica Lattuca, mamma di quattro figli, che è sparita all’improvviso da casa sua in Sicilia lo scorso 12 agosto. A rendere tutto sempre più complicato, in questi giorni, sono nuovi elementi che stanno emergendo. Ai carabinieri, infatti, sarebbe giunta un’altra telefonata anonima, che avrebbe fatto i nomi di due persone coinvolte.

Vuoi restare aggiornato sul caso di Gessica Lattuca? Clicca qui

Nuovi accertamenti su persone legate a Gessica Lattuca

Intanto, vanno avanti anche gli accertamenti e vengono ascoltati dai carabinieri della stazione di Villaseta due uomini, sembra informati sui fatti: si tratta di Michele Scarabeo, con precedenti penali contro il patrimonio e contro la persona, e Antonio Di Caro. I due per il momento non sono iscritti nel registro degli indagati. La pista è quella del giro di prostituzione che sarebbe gestito da Gaspare Volpe, la cui auto è stata data alle fiamme.

Sequestrati intanto i telefoni cellulari di Serena Restivo, la giovane a cui Filippo Russotto, compagno di Gessica Lattuca, avrebbe regalato degli orecchini, di Silvana Ragaccio di Castrofilippo, un comune vicino a Favara, e di Teresa Noto, che sarebbero coinvolte nel giro di prostituzione, lo stesso che i parenti della donna sparita nel nulla continuano a negare.

Per saperne di  più –> Gessica Lattuca, i familiari negano: “Non era una prostituta”

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News