CONDIVIDI
baby k
(screenshot video)

Parla Baby K, l’icona del pop italiano, capace di conquistare le classifiche di vendita: “Servono talento e sacrificio”, dice la cantante.

“Talento, sacrificio e dedizione”, questi sono gli ingredienti per diventare Baby K, ovvero un’icona del pop nostrano capace di conquistare le classifiche di vendita. ‘Icona‘, peraltro, è proprio il titolo del nuovo album della cantante, che sarà stasera ospite del Grande Fratello Vip.

Vuoi restare aggiornato sui personaggi dello spettacolo? Clicca qui

Parla Baby K: il racconto della cantante diventata ‘icona’

Insieme all’album, esce il singolo ‘Come no’, che sta già facendo ballare molto: sono oltre quattro milioni le visualizzazioni in una settimana. L’obiettivo è bissare ‘Da zero a cento’, il tormentone dell’estate. Ma per essere icona non bisogna per forza apparire, spiega Baby K come riporta ‘La Stampa’: “Le bambine si mettono in posa a otto anni, ci sono perfino ragazzini che fanno gli opinionisti. La gente sente il bisogno di esibirsi anche se non ha un pubblico”.

Quello di icona, invece, è “un concetto eterno, ci vogliono sudore e una rivoluzione personale per fare la storia. Per me personaggi come Marilyn Monroe, Michael Jackson o Madonna ci sono riusciti”. Spazio anche a temi di attualità, come il ruolo della donna nella società: “Basta dipingere le donne come vittime. Oggi le ragazze studiano, lavorano e coprono più ruoli”. E Baby K che donna è? “Non ho mai puntato sull’essere sexy a tutti i costi, piuttosto sullo stile e sull’identità. Ho cercato sempre di dare forza al ruolo femminile”. Arrivata all’apice del successo, la cantante non intende fermarsi: “Non avere mai paura di sognare”, dice a se stessa.

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News