CONDIVIDI
Serena Grandi
(screenshot video)

L’attrice italiana Serena Grandi è tornata oggi in tv, ospite del programma Vieni da me, intervistata da Caterina Balivo.

Serena Grandi, ospite del programma Vieni da me, ha raccontato il suo percorso artistico, ricordando in particolare alcuni dei registi a cui è rimasta più legata: da Tinto Brass a Pupi Avati. “Ho fatto ottanta film. Alberto Sordi mi faceva morire dal ridere, era molto piacione, ma era anche molto cavaliere”, ha raccontato l’attrice.

Vuoi restare aggiornato su Serena Grandi e sui personaggi dello spettacolo? Clicca qui

La carriera e la vita privata di Serena Grandi nei suoi ricordi

Quindi il ricordo commosso di Paolo Villaggio: “Lui è stato mio compagno in due film, ma ci siamo sempre frequentati fino all’ultimo. Ho amato molto Paolo”. Nel cassetto dei ricordi, anche la partecipazione a Domenica In un mese prima della nascita del figlio, nel 1989: “Mio figlio è a Milano e mi manca molto”. Arriva il videomessaggio del figlio: “Sei un grande esempio per me e un grande esempio per tante persone”.

“Mi batte ancora il cuore per Adriano Panatta” – ricorda ancora Serena Grandi – “Noi abbiamo avuto una storia, è stata una bellissima cosa, uno dei miei amori più grandi”. L’attrice ascolta quindi ‘Mal di te’ di Pino Daniele e ricostruisce: “Era luglio ed eravamo a casa di un noto avvocato. Dopo averlo incontrato, lui la notte scrisse quella canzone, poi mi fece recapitare questa cassetta col brano… Mio marito si arrabbiò da morire”.

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News