CONDIVIDI
Matteo Salvini studente manganellato
(screenshot video)

Matteo Salvini dice la sua sullo studente manganellato dalle forze dell’ordine a Napoli: “Mio figlio queste cose non le fa”.

Il ministro dell’Interno Matteo Salvini, che è tornato nuovamente a visitare Napoli, ha commentato quanto accaduto in città durante la sua visita, con gli scontri tra attivisti dei centri sociali e forze dell’ordine. In particolare, il responsabile del Viminale ha replicato alle accuse su presunti abusi da parte delle forze dell’ordine.

Vuoi restare aggiornato su Matteo Salvini? Clicca qui

Studente manganellato nelle proteste contro Salvini: le reazioni

In particolare, l’episodio che ha commentato Matteo Salvini riguarda un quindicenne ferito alla testa con un manganello. Raniero Madonna, uno dei leader del centro sociale che ha organizzato la mobilitazione contro il ministro dell’Interno, ha spiegato: “Abbiamo provato a portare il nostro messaggio al ministro, ma la polizia ha reagito andando a ferire uno studente di 15 anni”.

Ma Salvini non ci sta a questa ricostruzione dei fatti e si schiera con le forze dell’ordine: “Conosco come lavorano poliziotti e carabinieri e so che se uno reagisce lo fa perché aggredito”. Quindi torna a prendere come esempio il figlio Federico: “Anch’io ho un figlio di 15 anni che però non va a fronteggiare le forze dell’ordine. Se dovesse farlo non arriva prima il poliziotto, ma il papà. Comunque io sto sempre dalla parte delle forze dell’ordine”. Il ministro infine augura all’adolescente ferito di “rimettersi presto e di fare una vita serena”.

Leggi anche –> Matteo Salvini parla del figlio: “Ha scioperato contro di me”

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News