CONDIVIDI
Giusy Pepi
È mistero sulla scomparsa di Giusy Pepi

Quattro giorni dopo aver fatto perdere le sue tracce, Giusy Pepi avrebbe inoltrato una chiamata dal proprio cellulare: e c’è dell’altro.

Il caso della sparizione di Giusy Pepi ha assunto i connotati di un vero e proprio giallo. La 39enne madre di 5 bambini è scomparsa dalla sua casa di Vittoria lo scorso 15 ottobre e di lei non si hanno più notizie da allora. Su questa vicenda sta indagando la polizia di Ragusa, che nel frattempo ha raccolto la testimonianza del marito. Quest’ultimo avrebbe affermato che Giusy se ne sarebbe andata di sua spontanea volontà. L’ultima traccia della donna risale al 19 ottobre, quando i tabulati telefonici riportano che avrebbe chiamato telefonicamente un conoscente risiedente a Palermo e con il quale intrecciò una relazione alcuni anni fa. C’è anche un video che riporta come Giusy Pepi sia salito a bordo di un’auto il giorno della sua scomparsa: si tratta di un veicolo di colore nero, il cui proprietario sarebbe stato individuato.

Giusy Pepi veniva picchiata e maltrattata

La macchina apparterrebbe ad un vicino di casa, che con la moglie pare abbia accompagnato Giusy alla stazione. Sarebbe anche emerso un fattore importante: e cioè che la donna scomparsa per lungo tempo avrebbe subito degli abusi e delle violenze in ambito familiare. Il marito pare la picchiasse, e questo avrebbe spinto Giusy Pepi ad andarsene. Una circostanza che alcuni testimoni avrebbero confermato, tra i quali addirittura – da quanto si apprende – due dei suoi figli, che pure erano soliti malmenarla per poi sottoporla a docce gelate allo scopo di arginare il più possibile i segni dei lividi.

LEGGI ANCHE -> Giusy Pepi, la rivelazione scioccante del marito: “Si prostituiva”

Le amiche della donna accusano il marito: “È un violento”

La Polizia di Stato è pronta a lanciare un appello rivolto direttamente alla donna, nel quale la informa che se deciderà di tornare a casa riceverà adeguata protezione contro ogni forma di abuso. Il marito di Giusy, Davide Avola, smentisce però con forza qualsiasi responsabilità di comportamenti violenti. Ma le amiche della moglie lo accusano di averla sempre maltrattata e tenuta reclusa in casa per via dell’eccessiva gelosia. Giusy aveva avuto problemi di droga in passato.

Leggi anche –> Giusy Pepi: la sua scomparsa legata a quella di Gessica Lattuca?

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News