Calcio, donne, cantanti e non solo: ecco le “passioni” di Salvini su Instagram

(Websource / archivio)

L’analisi del profilo Instagram di Matteo Salvini la dice lunga sul personaggio, sui suoi interessi e sulle sue ambizioni.

Dell’importanza del ruolo dei social network nell’ascesa politica di Matteo Salvini si già scritto a profusione. E’ sicuramente (anche) grazie a loro che il Nostro da “uno qualunque” all’interno della Lega di Umberto Bossi e Roberto Maroni è diventato il leader politico più carismatico e più amato-odiato d’Italia. Appare dunque se non altro curioso, analizzando il suo profilo Instagram, il fatto che l’attuale vicepremier e ministro dell’Interno segua appena 45 “profili”: un numero molto ridotto, ma che sicuramente la dice lunga sul personaggio.

I pochi eletti del mondo social di Salvini

A chi appartengono gli account tenuti d’occhio da Matteo Salvini? Il primo dato che balza all’occhio è che non c’è alcun collega, a parte Luca Zaia e Giuseppe Conte. Come a rimarcare le sue velleità di uomo (quasi) solo al comando: non a caso i suoi sostenitori amano chiamarlo il Capitano. La maggior parte degli altri profili rientra invece nell’ambito istituzionale: dall’Arma dei Carabinieri, ai Vigili del fuoco e alla Polizia di Stato, passando per la Forestale, la Marina, l’Aeronautica, la Guardia Costiera e l’Esercito.

Poi, da buon Capitano, Salvini segue il suo staff: ben cinque dei suoi “follow” sono per la sua squadra social (Morisi, Visconti, Paganella, Zanelli e il figlio di Foa). A seguire Luca Rigoni, calciatore del Parma, unico rappresentante della categoria (e dire che Salvini è milanista). Per il resto, quello del leader leghista è il classico profilo dell’italiano medio: famiglia, calcio, donne, cantanti, celebrità. Segue infatti il profilo di suo figlio e quelli del Milan, di Lorella Cuccarini, di Barbara D’Urso, di Giorgia, di RTL 102.5, di Max Pezzali, dei Nomadi (e qui verrebbe da fare una battuta…).

E ancora: Francesco De Gregori, Cesare Cremonini, Vasco Rossi, Bebe Vio, Alessandro Borghese, Michelle Hunziker, Federica Pellegrini, Nadia Toffa, Calciatori Brutti, Commenti Memorabili e Il Milanese Imbruttito, Bianca Atzei, Bianca Guaccero, Annalisa Chirico e la giornalista di Telelombardia Giorgia Colombo (prima della rottura della loro relazione seguiva anche Elisa Isoardi, dopo di che ha cambiato idea). L’unico “intellettuale” ritenuto degno delle sue attenzioni è Mauro Corona, il che vorrà pur dire qualcosa. Morale della favola: Salvini dimostra – o vuol dimostrare – attraverso le sue propensioni social di essere una persona normale, del popolo, senza tanti fronzoli, che posta le foto allo stadio e di quello che mangia. Insomma, uno qualunque. Il che può apparire rassicurante o inquietante, a seconda dei punti di vista…

EDS

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News