CONDIVIDI
Dramma Avellino
Dramma Avellino (screenshot video)

Dramma della gelosia ad Avellino: un giovane di 32 anni uccide un uomo, ferisce la ex compagna di 19 anni, poi tenta il gesto estremo.

Ci sarebbe il movente passionale dietro quanto accaduto stamattina ad Avellino. Un giovane di 32 anni ha infatti accoltellato un uomo uccidendolo e ferito con altri fendenti la sua ex fidanzata, una ragazza di 19 anni. Quindi, ha cercato di togliersi la vita, lanciandosi dalla finestra dell’abitazione in cui si sarebbe consumato il tragico fatto di sangue.

Vuoi restare aggiornato sulla cronaca italiana? Clicca qui

Il dramma di Avellino

La vittima dell’omicidio si chiama Claudio Zaccaria, ha 25 anni ed era di Mercogliano, sempre in provincia di Avellino: è spettato ai suoi familiari il triste rito del riconoscimento del cadavere. L’assassino, in base a quanto ricostruito, si sarebbe recato dalla vittima per un chiarimento originato da motivi passionali. Con lui si trovava l’ex compagna del 32enne. La situazione però è improvvisamente degenerata, così il 32enne ha tirato fuori un coltello, scagliandosi prima contro Claudio Zaccaria, quindi contro la sua ex.

Successivamente, ha cercato di togliersi la vita, lanciandosi nel vuoto dal balcone del primo piano. A quanto pare, le sue condizioni vengono ritenute molto gravi, mentre quelle dell’ex compagna sono migliori e la giovane, trasportata in ospedale, non correrebbe invece pericolo di vita. Agli agenti della Questura di Avellino il compito di ricostruire cosa sia accaduto stamattina, con l’esatta dinamica dei fatti e la scoperta del movente. L’assassino ha scritto su Facebook prima di compiere il tragico gesto: “Chiedo scusa a tutti, ho sempre amato tutti”.

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News