CONDIVIDI
gessica lattuca telefonata
Gessica Lattuca

Gessica Lattuca: la terribile ipotesi dopo le parole del procuratore di Agrigento, il cadavere della giovane mamma in fondo a un pozzo artesiano?

Si indaga ancora sulla sorte di Gessica Lattuca, mamma di cinque figli, è sparita all’improvviso da casa sua in Sicilia lo scorso 12 agosto. Nella serata di domenica, si era appreso che i carabinieri che indagano sul caso avrebbero infatti ricevuto una telefonata anonima che li avrebbe informati del fatto che Gessica sarebbe stata uccisa. Ma non arriva nessuna conferma ufficiale.

Vuoi restare aggiornato sul caso di Gessica Lattuca? Clicca qui

Le ultime novità sul caso di Gessica Lattuca

Sempre stando a quella telefonata, il movente dell’omicidio sarebbe una relazione tra Filippo Russotto, ex compagno di Gessica Lattuca e padre di tre dei figli della donna, e Serena Restivo, un’amica della giovane mamma. Nelle scorse ore, è emerso che l’uomo avrebbe regalato alla giovane un paio di orecchini che la mamma dei suoi figli non poteva indossare. Per la Restivo, si tratta di una prova della colpevolezza di Russotto.

Lui invece respinge le accuse e a ‘La Vita in Diretta’ ieri ha provato a chiarire: “Questa donna è venuta a casa per fare delle pulizie, le ho regalato venti euro e quel paio di orecchini. Questi sono problemi miei”. Intanto, interpellato da ‘Leggo’, il procuratore aggiunto di Agrigento, Salvatore Vella, si è sbilanciato, spiegando: “Stiamo censendo alcuni pozzi artesiani coperti e scoperti, per scandagliarli con delle telecamere di profondità dei vigili del fuoco. Stiamo facendo il punto sulle indagini per la sparizione di Gessica Lattuca”. La soluzione del caso è dunque – come purtroppo si temeva – in fondo a un pozzo?

Leggi anche –> Gessica Lattuca: il mistero degli orecchini regalati all’amica

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News