CONDIVIDI

Albero di Natale, come decorarloLe festività natalizie si avvicinano e la maggior parte di noi vuole essere pronto per decorare la casa già a partire dal prossimo 8 dicembre. Ecco alcuni consigli per addobbare l’Albero di Natale.

Sebbene non faccia parte della nostra tradizione natalizia, ma sia un retaggio di quella nordica e americana, l’albero di Natale è ormai entrato a far parte delle nostre case da diverso tempo ed insieme al Presepe è la decorazione più utilizzata dagli italiani nel periodo delle festività natalizie. Per chi si accingesse per la prima volta ad addobbare un albero per Natale, di seguito vi forniremo delle istruzioni passo dopo passo per evitare che l’esperienza di tramuti in un motivo di rabbia per i meno pazienti e che adornare con la famiglia l’albero di Natale sia quindi per tutti l’inizio di un periodo di serenità caratterizzato da un’atmosfera unica nel suo genere.

Leggi anche -> Mercatini di Natale 2018 a Roma: date, orari e quali vedere assolutamente

Leggi anche -> Arezzo Città del Natale 2018: mercatini, eventi e date di apertura

Consigli ai novizi su come addobbare l’albero di Natale

A meno che non abbiate deciso di acquistare un vero abete o che siate solidi addobbare gli alberi del vostro giardino, il primo passo da compiere è quello di comporre l’albero di Natale in plastica. Questa fase è decisamente semplice ma potrebbe complicarsi se iniziate male. Innanzi tutto bisogna montare la base fissando il tronco ai piedi, quindi inserire la parte inferiore (quella più larga) con i rami ben aperti e distanziati, quindi via via le altre parti fino alla punta.

Montato l’Albero giunge il momento di decorarlo, la prima cosa da fare è passare le luci: per farlo bisogna partire dal basso e fare il giro con il cavo in modo tale da creare delle spirali di luce che illuminino da cima a fondo. Una volta ottenuto l’effetto di luci sperato (fate attenzione a posizionare i cavi in profondità affinché non siano visibili) tocca alle tradizionali palle. In questo caso il consiglio è di posizionare quelle piccole in alto e quelle più consistenti in basso, così da evitare che il peso eccessivo le faccia cadere. Per un effetto migliore vi consigliamo di posizionarle sia all’esterno che all’interno, in modo tale da creare profondità.

Conclusa questa fase non vi resta che piazzare la stella cometa in cima e dei capelli d’angelo (dei fili colorati generalmente d’oro e d’argento) che partano dalla cima e finiscano alla base. Per la scelta dei colori da utilizzare si tratta di gusto personale, solitamente vengono prediletti l’oro, l’argento ed il rosso.

Leggi le nostre notizie su Google News