CONDIVIDI
Virginia Raggi assolta
Virginia Raggi (Getty Images)

Virginia Raggi assolta, il sindaco piange in aula. 

Alla fine Virginia Raggi è stata assolta nell’ambito del processo sulla nomina di Renato Marra alla direzione del dipartimento Turismo del Campidoglio. L’accusa chiedeva per lei 10 mesi di reclusione per falso sostenendo che nella nomina avesse avuto un ruolo determinante ed illegale il fratello di Renato, Raffaele Marra, all’epoca vice capo di gabinetto e stretto collaboratore della Raggi. La Raggi ha poi dichiarato: “Vado avanti a testa alta come sempre”.

“Questa sentenza spazza via due anni di fango. Andiamo avanti a testa alta per Roma, la mia amata città, e per tutti i cittadini”, sono queste le prime parole del sindaco di Roma del Movimento Cinque Stelle.

Stamattina c’era stata l’arringa difensiva dei legali della sindaca, Emiliano Fasulo, Francesco Bruno e Alessandro Mancori. Poi il giudice Roberto Ranazzi si era ritirato in camera di consiglio mentre il sindaco Raggi insieme al marito aspettava la sentenza in aula.