CONDIVIDI

Antonella Clerici addio alla Rai, ecco il programma per lei a Mediaset

Antonella Clerici dice addio alla Rai, andrà a Mediaset

I deludenti ascolti di Portobello potrebbero essere il preludio di un addio della conduttrice a Viale Mazzini per approdare al Biscione.

Il rumour si rincorre da ore e, dati i protagonisti in ballo, ha già fatto il giro del web. Antonella Clerici sarebbe in procinto di lasciare Mamma Rai per Mediaset. Il motivo? I bassi ascolti di Portobello, lo storico programma di Enzo Tortora che la conduttrice sta riproponendo su Rai 1. Così almeno suggeriscono le indiscrezioni riportate da Tvblog, secondo cui l’Antonella Nazionale avrebbe già un programma di Canale 5 che l’aspetta.

Si tratta di Le grand tralala, il format di origine francese di grande successo il cui debutto è ormai imminente: arriverà infatti in Italia in due puntate, venerdì 7 e 14 dicembre, dopo le quattro dedicate a Scherzi a Parte. I conduttori, come da anticipazioni, saranno Paolo Bonolis, Ezio Greggio e Gerry Scotti. Per quanto riguarda il parterre femminile, la clamorosa sorpresa spuntata nelle ultime ore è, appunto, la presenza – data quasi per certa – di Antonella Clerici. Un “prestito”, per usare un eufemismo, dalla Rai a Mediaset, per rimediare alla fuga di telespettatori da Portobello.

Gli ascolti dello storico programma di casa Rai si sono infatti dovuti inchinare davanti alla macchina da guerra di Tu Si Que Vales, complice anche il fatto che la conduttrice non ha reso – a detta di molti – il dovuto omaggio alla memoria di Enzo Tortora. Come se non bastasse, poi, anche gli animalisti hanno vivamente protestato contro la trasmissione per il pappagallo verde tornato anche nel remake. I tempi sono cambiati e oggi la sensibilità popolare è molto diversa rispetto a quella di diversi decenni fa: non a caso un’associazione animalista milanese ha minacciato una diffida e il ricorso alle vie legali se non verrà provato in maniera inconfutabile che il pappagallo viene trattato in maniera consona alle sue esigenze e alle norme vigenti in merito alla gestione degli animali. Le premesse per un cambio di scuderia per “Antonellina”, dunque, sembrano esserci tutte.

EDS

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News