CONDIVIDI

Sparatoria in un locale di Los AngelesSparatoria in un locale di Los Angeles frequentato da studenti universitari: diversi i ragazzi feriti, potrebbero esserci anche delle vittime.

Nella notte di Los Angeles il divertimento di alcuni studenti usa si è tramutato in terrore quando un uomo ha cominciato a sparare sulla folla. L’ennesimo gesto di follia in territorio americano si è verificato all’interno del pub ‘Borderline‘ a Thousand Oaks. Secondo quanto raccontato dai testimoni alle emittenti locali, l’uomo avrebbe colpito la guardia all’ingresso, quindi ha lanciato diversi fumogeni all’interno del locale ed alla fine ha cominciato a sparare sulla folla.

Colti dal panico i presenti hanno cercato riparo dove possibile, alcuni si sono riparati sotto dei tavolini, altri sono scappati in bagno, altri ancora hanno cercato la fuga sul tetto. L’attentatore ha sparato una dozzina di colpi alla cieca, quindi si è dato alla fuga. Al momento l’ipotesi di un attentato di matrice islamica non è stato contemplato: l’uomo infatti non ha aperto bocca, ma semplicemente svuotato il caricatore nella sala, possibile quindi che si tratti anche di uno studente.

Sparatoria in un locale, i testimoni: “Non ha detto nulla, ha solo sparato”

Sparatoria in un locale di Los Angeles
(Twitter)

La polizia, intervenuta subito dopo la sparatoria, ha raccolto informazioni tra i present ed ora è alla ricerca del colpevole. Gli indizi a riguardo sono però scarsi, visto che nessuno lo ha visto in faccia a causa dei fumogeni e nessuno lo ha sentito parlare: “Ero davanti alla porta e ho sentito questi scoppi. Forse tre o quattro. Mi sono buttato a terra. Ho guardato e ho visto la guardia colpita a terra, non so se fosse morto. L’uomo lanciava fumogeni ovunque. Poi si è diretto alla cassa e ha continuato a sparare. Sono fuggito”, ha detto uno dei testimoni alla ‘ABC’.

Leggi le nostre notizie su viaggi, cronaca, curiosità e attualità anche su Google News