CONDIVIDI
(Websource / archivio)

Straordinario successo per l’azzurra che si aggiudica il trofeo per la quarta volta consecutiva dal 2015.

La stagione di Coppa del Mondo di scherma paralimpica ricomincia proprio come si era conclusa: tutta all’insegna di Bebe Vio. L’azzurra si è infatti aggiudicata la gara di fioretto femminile, categoria B, di Tbilisi, in Georgia, nella prima giornata della tappa che segna l’avvio della fase di qualificazione ai Giochi Paralimpici di Tokyo2020. Un successo, quella della campionessa veneta, che le assicura con certezza aritmetica la conquista della Coppa del Mondo 2018 di specialità, a suggello di una stagione che l’ha vista ancora una volta protagonista assoluta. Bebe si è detta “molto felice”, ma non ancora completamente soddisfatta perché l’idea ora è quella di “dare tutto domenica con la gara a squadre”.

La giornata dell’atleta azzurra era iniziata, dopo la fase a gironi, con il successo nel turno delle 16 contro la collega italiana Alessia Biagini col punteggio di 15-6. A seguire, ai quarti, la veneta ha vinto contro la georgiana Irma Khetsuriani per 15-5; mentre in semifinale Bebe ha dovuto “sudare” contro la cinese Jingjing Zhou, superandola per 15-9. Poi il finale in bellezza con la vittoria netta per 15-5 contro l’oramai solita avversaria, la russa Irina Mishurova.

Bebe Vio risulta imbattuta in gare internazionali individuali dal settembre 2016 con 11 successi in altrettante gare per un totale di 89 incontri vinti. Dal 2011 ha vinto medaglie in ben 36 competizioni su 37, con un totale di 27 d’oro, 6 d’argento e 3 di bronzo. Un palmares che già da tempo l’ha consacrata come l’atleta più vincente di sempre nella scherma paralimpica. Quella di Tbilisi era la prima gara valida per le qualificazioni a Tokyo2020, ma non è ancora finita. Anzi, questo è solo l’inizio: nella competizione a squadre di domenica Bebe ha intenzione di stupire ancora.

EDS

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News