CONDIVIDI
simona carpignano marsiglia
Simona Carpignano, sarebbe stato trovato il suo corpo tra le macerie degli edifici crollati a Marsiglia

Simona Carpignano, la giovane originaria di Taranto e che viveva a Marsiglia, è morta: lo affermano gli amici sui social network.

Sono tramontate le speranze di ritrovare viva Simona Carpignano. La ragazza pugliese era stata coinvolta nel crollo di due palazzi a Marsiglia, in pieno centro. I soccorritori, dopo aver scavato ore, hanno estratto i corpi senza vita di sei persone e tra queste figurava anche la nostra connazionale. La cosa è stata confermata sui social network dagli amici di Simona, i quali hanno dichiarato che ne è stato ritrovato il cadavere. Sul gruppo Facebook ‘Italiani a Marsiglia’ si legge: “L’attesa dei genitori, della famiglia, degli amici è finita: Simona è stata ritrovata senza vita sotto le macerie”. Intanto le autorità cittadine hanno predisposto la messa in sicurezza della strada dove sono avvenuti i crolli, dato che è stato riconosciuto il possibile rischio di effetto domino.

LEGGI ANCHE –> Marsiglia: sei morti ma si scava ancora, dispersa Simona Carpignano

Marsiglia, tramontano le speranze di ritrovare viva Simona

Per quanto riguarda Simona Carpignano, aveva 30 anni, era originaria di Taranto e si trovava in Francia per cercare lavoro dopo aver ottenuto la sua seconda laurea. Amici e conoscenti la chiamavano ‘Sorriso’ per il suo carattere solare. La famiglia ha già raggiunto Marsiglia per riconoscere il corpo, anche se ancora non ha confermato il ritrovamento del corpo. Che nel frattempo si trova nell’Istituto di Medicina Legale della città provenzale. Si cercano ancora altre due persone disperse.

LEGGI ANCHE –> Marsiglia, appello per Simona Carpignano: il bilancio si aggrava

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News