CONDIVIDI

Paura per Eleonora Daniele a Storie ItalianeUna giornalista di Storie Italiane, Maria Grazia Sarrocco, è stata minacciata mentre girava un servizio sullo spaccio a Catania: paura per Eleonora Daniele e la sua inviata.

L’inviata di Storie Italiane, il programma condotto da Eleonora Daniele che va in onda su Rai Uno, Maria Grazia Sarrocco è stata protagonista di una brutta disavventura. La giornalista si trovava nel quartiere popolare Librino di Catania, zona nevralgica dello spaccio di droga e di altre attività illecite nella città siciliana, per un’inchiesta sullo smercio di droga tra quei palazzi che vede coinvolti anche alcuni residenti del luogo. Mentre la Sarrocco girava per i palazzi di via Castagnola è stata avvicinata da un gruppo di locali che l’ha minacciata ed intimidita obbligandola a spegnere le telecamere e non filmare quanto stava accadendo.

Leggi anche -> Storie Italiane, Don Barone e gli orrendi abusi sulle ragazzine

Inchiesta sullo spaccio: le minacce e l’intervento della polizia

Nei giorni precedenti al servizio in diretta la Sarrocco aveva avanzato l’ipotesi, suggerita da fonti investigative, che i residenti di viale Castagnola, uomini e donne, si occupassero giorno e notte di fare le sentinelle dei luoghi di spaccio. Il coinvolgimento dei locali avrebbe permesso agli spacciatori di conoscere sempre con largo anticipo l’arrivo della polizia e dunque di farla franca prima che potessero arrivare sul luogo e interrompere le operazioni illecite.

Nella puntata di ieri la giornalista avrebbe esposto la sua ipotesi in diretta, proprio dal quartiere catanese, ma un gruppo di persone le ha fatto spegnere le telecamere proprio mentre stava per andare in diretta. Dopo qualche momento di tensione, l’arrivo della polizia ha riportato l’ordine e permesso all’inviata di Storie Italiane di collegarsi con lo studio prima della fine della puntata.

Leggi le nostre notizie anche su Google News