CONDIVIDI
sequestro ufficio postale
Un uomo compie un sequestro all’ufficio postale: 5 persone sotto scacco

Un individuo condannato pochi giorni da per ‘ndrangheta ha posto sotto sequestro la direttrice e quattro dipendenti di un ufficio postale in Emilia.

Un uomo ha preso diverse persone in ostaggio all’interno di un ufficio postale di Pieve Modolena. Si tratta di un piccolo centro situato in provincia di Reggio Emilia. Il malintenzionato, armato di coltello, si è chiuso all’interno del locale, dal quale avrebbe comunque consentito ad alcuni individui di andare via per poi attuare questo sequestro. Ma nelle sue grinfie resterebbero la direttrice dell’ufficio ed anche quattro dipendenti. Stando a quanto si apprende dalle forze dell’ordine, l’uomo sarebbe un pregiudicato, condannato appena pochi giorni fa nel maxi-processo denominato ‘Aemilia’ che ha visto imputate diverse persone per ‘ndrangheta in molti comuni emiliani.

Sequestro all’ufficio postale, 5 persone minacciate da un uomo

Da quel momento, questi aveva fatto perdere le proprie tracce prima di ricomparire in tale controversa maniera oggi. Sul posto sono arrivate le forze dell’ordine con anche alcuni specialisti nell’intavolare trattative in episodi del genere. Intanto le strade negli immediati dintorni dell’ufficio postale teatro di questo caso di sequestro sono state chiuse. L’uomo nello specifico si chiama Francesco Amato. La condanna che ha ricevuto appena qualche settimana fa ammonta a 19 anni e vedeva una ordinanza di arresto immediato nei suoi confronti.

LEGGI ANCHE –> Gioco del terrore, acido in faccia ad uno sconosciuto: “Il dolore era atroce”

Leggi le nostre notizie su viaggi, attualità, cronaca e curiosità anche su Google News