Chi l’ha Visto, Federica Sciarelli ferita al volto: “Devo darvi spiegazioni”

Federica Sciarelli: "Devo darvi spiegazioni"Nell’ultima puntata di ‘Chi l’ha Visto?’, la conduttrice Federica Sciarelli è apparsa con una ferita al volto ed ha detto ai telespettatori che doveva loro delle spiegazioni.

Con estrema professionalità la conduttrice di ‘Chi l’ha visto?’ Federica Sciarelli ha presentato l’ultima puntata del programma nonostante le fosse capitato un piccolo incidente i cui segni erano ben visibili sullo schermo. Sul volto della presentatrice c’era una ferita ben visibile tra l’occhio ed il naso che nemmeno le operazioni di trucco sono riuscite a nascondere. La Sciarelli avrebbe potuto chiedere un cambio almeno per la puntata di ieri, ma consapevole che la ferita guarirà tra qualche settimana ha preferito presentarsi lo stesso davanti alle telecamere e, onde evitare che si facessero delle congetture strane, ha messo in chiaro che ha avuto un piccolo incidente e che, purtroppo, questo le ha causato una ferita.

Leggi anche -> Chi l’ha visto, Federica Sciarelli abbandona la trasmissione: cosa è successo?

Leggi anche -> ‘Chi l’ha visto’, immagine in diretta mette in imbarazzo la Sciarelli – FOTO

Chi l’ha visto, Federica Sciarelli: “Non è un malfunzionamento del televisore, sul mio volto c’è una ferita”

Ad esordio della puntata, Federica Sciarelli mette subito in chiaro le cose e lo fa con un pizzico di ironia: “Volevo dire che ho una ferita sulla faccia. Non è un problema del trucco, sono qui con voi, ma abbiate pazienza”, la conduttrice, visibilmente imbarazzata, continua a giustificare quel segno sul viso con i telespettatori: “Fra qualche mese, ma speriamo prima, guarirà. Il mio truccatore è bravissimo, non è un difetto del televisore”, quindi conclude la comunicazione scherzando nuovamente sull’accaduto: “Sono venuta perché se non l’avessi fatto tutti avrebbero detto ‘che fine ha fatto la Sciarelli?'”. L’intento della conduttrice era quello di evitare domande su quanto le fosse accaduto e spiegare in ogni caso che non c’era da preoccuparsi.

Leggi le nostre notizie anche su Google News