Una 37enne sente forti dolori, la sua gravidanza termina in tragedia

gravidanza empoli
La gravidanza di una 37enne finisce nel peggiore dei modi dopo un malore

Una donna avverte dolori molto forti all’addome e ricorre al pronto soccorso, purtroppo la sua gravidanza ha un epilogo terribile. Ora si indaga.

Un caso assai triste è avvenuto ad Empoli, in provincia di Firenze. Qui una 37enne in stato di gravidanza avanzata ha perso il bambino che aveva in grembo. La donna era stata ricoverata ieri pomeriggio per dei forti dolori addominali, trovando accoglienza nel pronto soccorso ostetrico. Qui è stata sottoposta a tracciato cardiotocogramma che però non ha rivelato particolari anomalie. La donna, madre di una bambina di 2 anni e mezzo, lamentava comunque continue fitte di particolare intensità in special modo al fianco destro. Da quanto rivelato da lei stessa, da tre giorni era iniziato un attacco di gastroenterite. L’Asl Toscana Centro ha diffuso una nota in merito, specificando come la ginecologa non aveva rilevato dei pericoli eventuali per la gravidanza.

Gravidanza terminata in maniera improvvisa, il feto è morto

E così la 37enne ha fatto ritorno a casa. Il suo processo di gestazione era stato seguito privatamente. I dolori si sono però ripresentati poco dopo, e stavolta l’esito dei nuovi esami ha fatto emergere la morte del bambino. Quel che è avvenuta è “morte fetale intrauterina con emorragia addominale in atto”. Ci è voluto un taglio cesareo di emergenza per mettere in salvo l’utero della mamma, che intanto si trova ancora ricoverata in ospedale, al ‘San Giuseppe’ di Empoli nel reparto di ostetricia. Saranno effettuati altri test nei prossimi giorni. Intanto la Direzione Regionale della Sanità ha annunciato l’apertura di una inchiesta su questo episodio. Nello scorso mese di luglio proprio in ospedale ad Empoli era morta una giovane madre alla quarta settimana di gravidanza.

LEGGI ANCHE –> Viagra durante la gravidanza: strage di bambini in Olanda, 11 vittime

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News