CONDIVIDI

Altre due vittime in Valle d'AostaAllerta Maltempo: questo novembre è cominciato nel peggiore dei modi per quanto riguarda il meteo, in Valle d’Aosta ci sono stati altri due morti a causa di un albero caduto.

L’inizio di questo novembre 2018 è stato segnato da condizioni meteo impervie, le correnti fredde provenienti dall’Artico hanno fatto breccia nel nord Italia causando un notevole abbassamento delle temperature e temporali nella parte nord est della nostra Penisola. Particolarmente colpita dalle piogge è stata la Valle d’Aosta dove i vigili del fuoco sono stati costretti a fare degli straordinari per rimuovere gli arbusti caduti a causa dei violenti temporali.

Proprio la caduta di uno di questi alberi è stata la causa di una tragedia avvenuta in Valle d’Aosta questa mattina. Due persone stavano viaggiando a bordo del proprio veicolo nella valle del Gressoney (più precisamente a Lillianes) quando un albero è caduto sulla loro auto causandone la morte. Il successivo intervento dei soccorsi non è bastato a salvare la vita alle due vittime del maltempo. Al momento i media locali non hanno diffuso notizie riguardanti i due deceduti, probabilmente per dare tempo alle autorità di avvertire i familiari della disgrazia.

Leggi anche -> Allerta maltempo: trovato anziano disperso, 12 le vittime

Leggi anche -> Allerta maltempo, undici morti: il bilancio da Nord a Sud

Allerta Maltempo: cresce il bilancio delle vittime degli ultimi giorni

Il decesso dei due abitanti della Valle d’Aosta porta a 14 il bilancio delle vittime causate dal maltempo negli ultimi 3 giorni. Il violento maltempo che ha avversato l’Italia lunedì ha causato diversi decessi nei territori del centro-sud Italia, solo il 29 ottobre sono stati registrati 11 decessi tra il Lazio, la Campania e la Calabria. Il bilancio è aumentato nella giornata di ieri quando i soccorritori toscani hanno trovato il corpo di un pensionato dato per disperso il giorno prima, l’uomo è stato travolto dalla piena di un fiume e non è stato possibile salvarlo.

Leggi le nostre notizie anche su Google News