CONDIVIDI
alivia fratellini bambina morta
Si chiamava Alivia, la bambina che a 9 anni è morta assieme ai suoi fratellini più piccoli. Aveva provato a salvarli

Una bambina morta a soli 9 anni con i suoi fratelli più piccoli: in questa storia c’è dell’altro. Lei infatti aveva provato a salvarli.

Una bambina non ha esitato a sacrificare la sua stessa vita nel tentativo, purtroppo vano, di salvare i fratellini. Si chiamava Alivia ed aveva 9 anni. La ricorda a stampa e televisioni statunitensi accorse a Rochester, nello stato americano dell’Indiana, l’affranta Elgein Ingle. Si tratta della zia della coraggiosa bambina morta e dei due fratelli deceduti allo stesso modo nonostante la piccola avesse provato a fare loro da scudo. I maschietti aveva 6 anni, si chiamavano Mason e Xzavier ed erano gemelli. “Alivia era come una seconda mamma per loro, li accudiva sempre e si prendeva cura dei gemellini”. I piccoli hanno perso la vita dopo essere stati investiti da una donna, la 24enne Alyssa Sheperd. Quest’ultima si trovava alla guida di un pick up ed aveva effettuato un sorpasso azzardato nel tentativo di superare uno scuolabus. Ma tragicamente, proprio in quel momento, i bambini stavano scendendo dal mezzo pesante in sosta, assieme ad un loro amichetto. I tre fratellini sono morti sul corpo, l’altro ragazzino è rimasto ferito invece in maniera grave. La zia delle tre vittime parla col cuore straziato dal dolore.

LEGGI ANCHE –> Investito a Roma: il giovane Tommaso Mossa non ce l’ha fatta

Bambina morta, aveva tentato di salvare i fratellini

“Alivia si era subito resa conto di quello che stava per succedere. E così si è frapposta fra l’auto lanciata a tutta velocità verso se ed i fratelli. Ed ora per tutta la comunità della Contea di Fulton verrà ricordata per sempre come una eroina. Un responsabile della Polizia locale afferma che quasi mai gli agenti sono soliti piangere per le storie tristi che si trovano a dover affrontare con frequenza elevata. Questa volta però alcuni poliziotti non sono riusciti a trattenere le lacrime. La donna al volante è stata fermata ed incriminata per omicidio colposo, oltre che per altri reati. Superare uno scuolabus in sosta e con le luci lampeggianti, come è successo, è vietato in tutto il territorio degli Stati Uniti. C’è una apposita legge promulgata per preservare la vita dei bambini. Eppure ogni anno in media questo divieto viene infranto ben 15 milioni di volte in tutti gli stati a stelle e strisce.

LEGGI ANCHE -–> Roma, viceprefetto muore travolto da un autobus

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News