Paolo Bonolis addio alla tv: clamoroso annuncio, “Ho altro da fare”.

Paolo Bonolis
(Screenshot)

Paolo Bonolis addio alla tv: clamoroso annuncio, “Ho altro da fare”. 

“Non penserà mica che passerò il resto della mia vita in televisione?”. E’ bastata questa frase detta da Paolo Bonolis alla fine dell’intervista concessa al settimanale Tv Sorrisi e Canzoni in occasione della presentazione della nuova edizione di Scherzi a Parte per gettare nello sconforto i tanti fan del presentatore di Avanti un altro.

Leggi anche –> Sonia Bruganelli e Paolo Bonolis: il dramma della coppia

Bonolis e il nuovo impegno nello sport

Bonolis, entrato nel cuore di molti adulti di oggi quando presentava Bim Bum Bam agli inizi della sua carriera, è un pezzo da 90 della tv italiana, ma come lui stesso ha detto più volte non ha alcuna intenzione di invecchiare davanti ad una telecamere. Ha altro a cui dedicarsi e, oltre alla famiglia, quello che oggi lo tiene molto impegnato è la squadra di calcio giovanile che lui stesso ha creato a Roma. “Nella mia vita ho avuto la fortuna di guadagnare bene e invece di andare al casinò, che è una cosa che non mi piace, mi diverto a far crescere bene i ragazzi nello sport”, ha spiegato Bonolis in merito alla sua squadra che si chiama Azzurri 2010. “È una squadra di giovanissimi, under 15. Stiamo facendo il campionato provinciale, finora due partite disputate, una contro il Zagarolo e una contro il Sant’Angelo Romano, due vittorie, zero reti subite. Niente male, eh? La maglia è bianca bordata di rosso con tre strisce rosse nel petto. La squadra si chiama Azzurri 2010 perché azzurro è il sogno di ogni bambino che gioca a calcio: vestire la maglia della Nazionale. E 2010 è del triplete dell’Inter, da questo derivano le tre strisce. La maglia bianca e rossa è un omaggio ad Alberto Sordi, “Il presidente del Borgorosso Football Club). I ragazzi che giocano in questa squadra li ho selezionati con gli allenatori Fabio e Angelo Panichi. Sono una ventina in tutto. È bello vederli crescere. Mi diverto”.