CONDIVIDI
giusy pepi donna scomparsa
Giusy Pepi, la donna scomparsa a Ragusa

È buio pesto su Giusy Pepi, la donna scomparsa a metà ottobre a Ragusa. Le autorità indagano e hanno interrogato il marito che non si spiega l’accaduto.

È mistero fitto sulla sparizione improvvisa di una donna, Giusy Pepi, della quale i suoi familiari non hanno più notizie dallo scorso 15 ottobre. L’episodio è avvenuto a Vittoria, popoloso centro situato in provincia di Ragusa. L’ultima traccia lasciata da Giusy, madre di 5 figli, è una fugace apparizione colta dalle telecamere di sorveglianza del circuito chiuso di sicurezza installate in strada. La donna scomparsa sale a bordo di un’auto condotta da un uomo, che era in compagnia di un’altra donna e di un bimbo. Adesso le immagini sono al vaglio della polizia, che ha anche svolto una perquisizione in casa. Da qui non sarebbe emerso nulla di strano, il che però contribuisce a rendere ancora più incomprensibile questa vicenda. Anche Giusy Pepi non aveva mai manifestato alcunché di anomalo nei suoi comportamenti. Fatto sta che da due settimane di lei non v’è più alcuna traccia. Si indaga senza sosta non trascurando neppure il più piccolo dettaglio. Pure il cellulare della donna scomparsa è stato sottoposto ad una serie di accertamenti tecnici.

Donna scomparsa, interrogato il marito

Il marito della donna ha dichiarato alle forze dell’ordine di essere uscito di casa alle 15:30 di quel 15 ottobre per condurre un amico all’ospedale di Ragusa. Inoltre subito dopo sostiene di aver accompagnato uno dei figli ad un allenamento di atletica. “Gli altri ragazzi erano con mia moglie. Quando si è allontanata, ha lasciato le chiavi a loro che intanto giocavano in cortile. Al mio ritorno era sparita, pensavo si trovasse da qualche vicino di casa, ma nessuno l’ha più vista”. La vettura sulla quale la madre di famiglia era salita è una Citroen, c’è incertezza sul modello però: una C1 o una C2. Sempre il marito di Giusy nega qualsiasi problema familiare: il loro rapporto era sereno e normale, anche se lei da giovane aveva vissuto in condizioni difficili a Palermo e pare avesse frequentato persone poco raccomandabili coinvolte in storie di droga.

Si spera nei tabulati telefonici

“Le avevo chiesto di cambiare numero di telefono per non farsi più rintracciare da certa gente. Lei sembrava disponibile”, dice il marito. Le autorità non hanno inoltrato nessuna ipotesi di reato a carico di alcun soggetto, e semmai si può indagare la stessa donna scomparsa per abbandono di minori, visto quanto commesso con i suoi figli. Ma questo verrebbe fatto per consentire poi ufficialmente delle indagini immediate e più approfondite. Si spera comunque di ricavare maggiori informazioni dall’esito dei tabulati telefonici.

LEGGI ANCHE –> Alessia Macari scomparsa da ‘Domenica In’: la verità sul caso

Continua a leggere le nostre notizie di attualità, meteo e viaggi: seguici su Google News!