La Francia teme Salvini, utilizzato nello spot per le elezioni europee

La Francia teme SalviniIn Francia Salvini viene visto come un pericolo per l’Unione Europea, lo si evince da uno spot elettorale sulle elezioni continentali di maggio.

Sin da quando Salvini ha preso l’incarico di ministro dell’Interno ed ha applicato una linea dura sulla questione migranti, tra lui ed il presidente della repubblica francese Emmanuel Macron è stato scontro aperto. Per il leader di En Marche, la chiusura dei porti è stata una decisione disumana, in totale contrasto con i valori che vengono difesi dall’Unione Europea, ma Salvini ha in più occasioni sottolineato come la Francia da questo punto di vista non possa esprimersi visto la linea dura applicata alla frontiera di Ventimiglia (confine per altro con l’Italia).

Nei giorni scorsi lo scontro tra le due personalità politiche si è fatto ancora più intenso poiché alcuni gendarmi francesi hanno abbandonato dei migranti dentro il confine italiano ed hanno fatto ritorno in patria. Salvini ha accusato Macron di aver sfidato l’autorità italiana, oltre che aver permesso un’azione disumana ai danni di persone (migranti), avendole abbandonate in un bosco senza che avessero la minima idea di dove si trovassero. Insomma lo scontro è più vivo che mai ed è destinato a continuare anche in vista delle elezioni europee.

Leggi anche -> Matteo Salvini denuncia Macron: la polizia francese scarica altri migranti in Italia – VIDEO

Leggi anche -> Salvini contro Macron: “Quello che ha fatto è vomitevole”

Francia, elezioni europee: spot contro Salvini

In uno spot televisivo pubblicato dal governo francese in vista delle elezioni europee, il partito di governo invita i propri cittadini ad andare alle urne per decidere quale sarà il futuro dell’Unione Europea. Lo spot punta sul concetto di svolta, un cambiamento che avverrà già a partire dalle prossime votazioni e potrebbe portare l’Europa a rafforzare l’unione o a fare emergere i sovranisti. Tra le tante tematiche su cui decidere c’è quella del clima (si chiede se limitare le emissioni o seguire l’esempio Trump) e quella dell’immigrazione (gestire o subire il flusso migratorio). Il punto più importante sottolineato è quello dell’unione o della divisione dei Paesi membri, per esemplificare nello spot viene utilizzato Salvini come esempio di governo sovranista in opposizione alla visione europeista del PD.

Leggi le nostre notizie anche su Google News