Jerry Calà dichiarato morto: le rivelazioni dell’attore comico

intervista a Jerry Calà
Jerry Calà (screenshot video)

Jerry Calà dichiarato morto cinematograficamente: le rivelazioni dell’attore comico in un’intervista in cui spiega che la gente lo ama ancora.

Emergono nuovi dettagli riguardo l’intervista all’attore Jerry Calà, intervenuto ai microfoni di Rai Radio2 “I Lunatici”. A lungo si è parlato della versione dei fatti dell’attore rispetto a quanto accaduto il giorno del matrimonio tra lui e Mara Venier. Jerry Calà ha negato il tradimento e anzi ha accusato l’ex moglie di avergli messo le mani addosso.

Per saperne di più –> Mara Venier tradita, la verità di Jerry Calà: “Mi riempì di botte”

Le accuse di Jerry Calà al mondo dello spettacolo

L’attore nell’intervista si è fermato anche a lungo su quella che è la sua attività lavorativa: “Mi piacerebbe fare più cinema, fortunatamente so fare un mestiere che ho imparato da piccolo. So ballare, cantare, recitare e quindi mi salvo sempre. Però dire che non mi piacerebbe fare ancora cinema mi renderebbe ipocrita. Viviamo in un’Italia che rispetto ad altri Paesi è provinciali. Altrove gli attori che hanno una storia vengono tenuti da conto e coccolati, vengono chiamati per fare delle parti anche come genitori o come nonni”.

Jerry Calà ha aggiunto: “Qui invece si dice che uno puzza di morto. Per fortuna la gente mi ama, c’è discrasia tra quello che pensano i funzionari e i produttori e quello che pensa la gente. Se la gente non mi volesse bene non farei 120 spettacoli l’anno. In Italia manca il coraggio”.

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News