Alda D’Eusanio: “Volevo morire, poi ho incontrato Giorgio”

Alda D'Eusanio
(Websource)

La storica conduttrice Rai Alda D’Eusanio ha confessato di aver pensato di voler morire per un lungo periodo in una lunga intervista concessa a Caterina Balivo.

Ospite dell’ultima puntata di ‘Vieni da me‘ (quella di ieri 15 ottobre), programma Rai condotto da Caterina Balivo, è stata la storica conduttrice della tv nazionale Alda D’Eusanio. La presentatrice ha parlato del suo presente, dei progetti che ha per il futuro personale e lavorativo, ma con la memoria è anche andata indietro fino al periodo più difficile della sua vita, quello in cui ha dovuto affrontare il lutto per la morte del marito.

Leggi anche -> Alda D’Eusanio contro la Rai: “Mi hanno trattato come carne da macello”

Leggia anche -> Alda D’Eusanio contro Fabrizio Corona: “Mi fa schifo, ecco cosa faceva da Lele Mora”

Alda D’Eusanio: “Ho pensato di voler morire”

Tornando con la memoria a quel terribile 1999, anno in cui la conduttrice ha dovuto affrontare la morte prematura del marito, Alda racconta di aver vissuto un forte periodo di depressione che le ha fatto pensare che non valesse la pena continuare a vivere. Incapace di accettare quanto successo, Alda si è letteralmente lasciata andare: “Non mangiavo e non bevevo perché volevo morire perché mio marito era morto e io volevo andare con lui”.

Nulla era servito a farle cambiare idea, nemmeno gli amici più intimi o i familiari, ma un giorno la conduttrice ha incontrato Giorgio, un incontro che le ha cambiato la vita e le ha fatto ritrovare la voglia di andare avanti: “Ci siamo incontrati quando io pesavo 36 chili”, spiega Alda che poi sottolinea come Giorgio non sia un uomo (non avrebbe potuto mettersi con un’altra persona), ma un pappagallo: “Aveva bisogno di essere salvato perché non stava bene e ci siamo salvati a vicenda perché io per far mangiare lui, mangiavo anch’io”.

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News