CONDIVIDI
Tito Boeri
(Websource)

Il presidente dell’Inps Tito Boeri guadagna 104 mila euro l’anno, a cui si sommano le spese di viaggi, alloggi e vitto pari a 23 mila euro l’anno.

In quanto presidente dell’Inps, Tito Boeri è uno dei più accesi contestatori del governo sulla manovra di bilancio 2019, sopratutto sulla famigerata quota 100 che dovrebbe permettere il superamento della legge Fornero. A suo avviso la riforma voluta dal governo non può essere coperta dall’ente previdenziale e questo causerebbe un accrescimento del debito pubblico. A far parlare in queste ultime ore non è però la sua opposizione al governo quanto il compenso percepito e le spese extra dovute a viaggi istituzionali. Il sito d’informazione ‘La Notizia Giornale‘ ha infatti pubblicato i guadagni di Tito Boeri e le spese extra legate a viaggi, vitto e alloggi del 2017 e del 2018.

Leggi anche -> Pensioni Quota 100, Boeri attacca: “Penalizza donne e giovani”

Boeri: stipendio e spese extra per viaggi e alloggi

Prima che tale notizia vanga strumentalizzata è bene sottolineare come queste spese vengano fatte solo nello svolgimento del lavoro (sono quindi previste dalla legge) e che il presidente dell’Inps non ha mai sforato il budget previsto da tali impegni istituzionali. Adesso possiamo per curiosità vedere le cifre di cui parla ‘La Notizia Giornale’ e che precedentemente sono state pubblicate dalla stessa Inps (pubblicazione dovuta alla legge sulla trasparenza nelle spese degli enti pubblici).

Boeri guadagna 104 mila euro l’anno a questa cifra quest’anno si sono già aggiunti 23 mila euro di spese legate alle voci di cui sopra che si suddividono nei primi due trimestri: 11.368 euro dal primo gennaio al 31 marzo e 11.575 dal primo di aprile al 31 giugno. Le spese sono così suddivise: 1.163 per il vitto, 9.858 per l’alloggio e 12.000 per viaggi e spostamenti. Sulle cifre è lo stesso ente previdenziale che precisa come Boeri non sfori mai il budget previsto sottolineando come ad esempio: “Il limite di spesa trimestrale per l’alloggio è di 5.400 euro” o ancora come siano stanziati 81 euro al giorno per il vitto che considerando 20 giorni lavorativi al mese sarebbero oltre 4000 euro in un trimestre (contro i soli 1.163 spesi in sei mesi).

Leggi le nostre notizie anche su Google News