CONDIVIDI
pezzotto
(screenshot video)

Cos’è il pezzotto, il decoder pirata per lo streaming: il sistema è del tutto illegale e si rischia il carcere, ma è diffuso in tutta Italia.

Vedere la serie A costa troppo? Nessun problema, direbbe qualche amico poco previdente, col ‘pezzotto’ possiamo vedere tutto spendendo pochissimo. Ma cos’è quello che in gergo viene definito ‘pezzotto’? Si tratta di una “scatoletta”, chiamata Box Android, che collegata alla tv permette di vedere tutti i canali del mondo, comprese le pay-tv. Il tutto a circa 12 euro al mese. Insomma, un’offerta imperdibile se si pensa che solo Dazn costa 9.99 euro al mese.

Leggi anche –> Serie A: come vedere in streaming legale tutti i gol del campionato 2018-2019

Vedere la tv online col ‘pezzotto’: cosa si rischia

Peccato che il ‘pezzotto’ sia illegale e si rischia una denuncia penale e una pena da 1 a 3 anni di reclusione. Polizia Postale e Guardia di Finanza stanno monitorando la situazione per fermare questo fenomeno, che ha ripercussioni anche evidenti: non pagare un abbonamento, infatti, significa togliere risorse economiche a chi produce i contenuti e la qualità potrebbe ovviamente risentirne.

Il ‘pezzotto’ è un meccanismo che costituisce un giro d’affari ovviamente illegale di migliaia di euro, che finiscono nelle tasche dei pirati e non delle piattaforme, e sta prendendo sempre più piede. La stima, al ribasso, è di circa un milione e mezzo di abbonati soltanto nel nostro Paese.

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News