CONDIVIDI
(Websource/Mirror)

Un’insegnante che aveva sconfitto il cancro è morta il giorno stesso in cui è tornata a lavoro a causa di un incidente d’auto avuto sulla via di ritorno verso casa.

Carolin Nelson, insegnante scozzese di 45 anni, è morta lunedì scorso nel giorno in cui doveva finalmente tornare a lavoro dopo un lungo periodo d’assenza dovuto alle sessioni di chemioterapia. La donna, madre di due figli appena divorziata, ha scoperto di avere un linfoma non di Hodgkin in giugno. La notizia l’ha comprensibilmente sconvolta, anche se le analisi le hanno fornito motivi di ottimismo. Per tutta l’estate Carolin ha affrontato le cure con coraggio, informando parenti ed amici sull’andamento dei trattamenti attraverso Facebook.

Nei mesi scorsi colleghi e alunni le hanno mostrato solidarietà, auspicando che potesse tornare in fretta ad insegnare. Lei ha ringraziato tutti e quando è giunto il giorno dell’ultima seduta di chemioterapia ha scritto un commovente post di ringraziamento alle ragazze che si sono prese cura di lei durante la degenza ospedaliera: “A momenti piangevo nel salutare le ragazze che erano nella mia stanza trattamento. Mi hanno curato con delle polpette Ikea e the. Che bel modo di salutarsi. Grazie per il vostro supporto ed il vostro amore e auguri per chi affronta questo spaventoso e strano viaggio”.

Carolin torna a scuola dopo le sedute di Chiemio e muore in un incidente

Concluse le sedute di chemioterapia, Carolin era pronta a riprendere la vita di tutti i giorni andando a lavoro e prendendosi cura dei suoi figli (due bambini di 6 e 8 anni), il giorno fissato per il ritorno era questo lunedì, insegnanti e alunni erano pronti ad accoglierla in classe con una bella festa di ben tornato ma l’insegnante non è mai arrivata: la donna è rimasta coinvolta in un incidente fatale sull’autostrada A818, all’altezza di Dalingan (Scozia).

Leggi le nostre notizie anche su Google News