CONDIVIDI
bambini scomparsi
(Twitter)

La polizia di Detroit, in un’operazione molto complessa, ha trovato 103 bambini scomparsi: alcuni di loro stavano per essere venduti.

Un’operazione eseguita da MISafeKid il 26 settembre ha aiutato la polizia a trovare 103 bambini scomparsi nell’area di Detroit, nel Michigan. Nelle scorse settimane, nella contea di Genesee, in un’operazione simile vennero trovati oltre cinquanta bambini che erano spariti nel nulla. In entrambe le operazioni di polizia, sono stati presi di mira presunti responsabili di traffici per motivi sessuali.

Potrebbe interessarti anche –> Ylenia Carrisi, la sorella Cristel: rivelazioni sulla sua scomparsa

Nessuna traccia di 103 bambini: cosa era accaduto?

Ufficiali di diverse forze dell’ordine locali, statali e federali hanno trascorso otto ore a visitare la contea controllando gli ultimi indirizzi noti di bambini scomparsi, le loro case di amici e le scuole. Tutti i 103 bambini recuperati nella contea di Wayne sono stati interrogati attraverso colloqui protetti a proposito di possibili vittime del traffico sessuale. Tre nuovi casi di traffico sessuale sono stati aperti in seguito, secondo la polizia di stato del Michigan.

Un quattordicenne trovato accovacciato in una casa abbandonata è stato restituito alla famiglia a cui era già stato in affido. La polizia ha spiegato che comunque i casi di bambini effettivamente scomparsi erano di gran lunga inferiori a quelli dei piccoli rintracciati. Quattro di loro erano spariti nel nulla, il resto era semplicemente elencato come disperso nei computer della polizia, ha detto il tenente della polizia del Michigan, il tenente Michael Shaw. In sostanza, la maggior parte dei bambini è stata segnalata come dispersa in passato, ma i loro genitori non hanno mai avvisato la polizia che erano tornati a casa. Oltre 200 bambini infine mancherebbero ancora all’appello.

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News