CONDIVIDI
Cristiano Ronaldo
(Websource)

Nelle ultime ore è girata la voce che anche Ruby Rubacuori, la minorenne invischiata nel caso contro Berlusconi, sarebbe stata stuprata da Cristiano Ronaldo. L’avvocato della ragazza smentisce categoricamente.

Il presunto stupro di Cristiano Ronaldo ai danni di Kathryn Mayorga è definitivamente diventato in Italia un tormentone mediatico, con tanto di rumors, illazioni e pareri legali sui possibili risvolti del processo e su altri possibili casi di stupro. L’ultima notizia in tal senso è la presunta violenza sessuale subita da ‘Ruby Rubacuori‘ (al secolo Karina El Mahroug), nota per il processo Berlusconi.

Data l’importanza dell’illazione, la redazione di ‘Sportnews.eu‘ ha voluto vederci chiaro ed ha intervistato in esclusiva il legale della ragazza, l’avvocato Paola Boccardi (lo stesso che l’assiste per il caso Arcore). Nell’intervista concessa al sito d’informazione sportiva, l’avvocato ha negato perentoriamente che la sua assistita abbia fatto dichiarazioni in merito ad un incontro sessuale con Cristiano Ronaldo: “Karima El Mahroug non ha fatto dichiarazioni contro Ronaldo, ne in questi ultimi giorni e neanche negli ultimi anni. Si tratta di notizie false”.

Leggi anche -> Cristiano Ronaldo, mamma e sorella rompono il silenzio sul presunto stupro

Leggi anche -> Cristiano Ronaldo deve tornare a vivere in Portogallo se vuole evitare l’estradizione

Cristiano Ronaldo, l’avvocato di Ruby: “Tirata in ballo per fare rumore”

Insomma il legale di Ruby spiega come queste voci siano diffuse per sfruttare il caso mediatico del presunto stupro commesso da Cristiano Ronaldo e generare ulteriore rumore attorno alla vicenda. A quanto pare, infatti, sono state strumentalizzate delle dichiarazioni della ragazza risalenti ai primi interrogatori che la procura fece quando era ancora minorenne: “Quando Karima fu sentita da minorenne, prima del procedimento Ruby uno, l’origine dello scandalo Berlusconi, venne interrogata diverse volte dai pubblici ministeri. Tra le tante dichiarazioni rese come testimone, fece molti nomi di persone con le quali era entrata in contatto – spiega a ‘Sportnews.eu’ l’avvocato Boccardi che poi aggiunge – Tra queste, prosegue ancora il legale, Ruby raccontò di aver avuto un rapporto con Cristiano Ronaldo, dichiarazioni che successivamente durante il dibattimento vennero ritenute come una sciocchezza”.

In uno dei verbali degli interrogatori risalente al 2010, infatti, si legge di come Ruby negasse di aver avuto rapporti sessuali a pagamento con una sola eccezione: “Non mi sono mai prostituita né ho mai accettato rapporti sessuali a pagamento; ho avuto rapporti sessuali con ragazzi che mi piacevano. L’unica volta che sono stata pagata per un rapporto sessuale è nella circostanza in cui ho avuto un rapporto sessuale con il calciatore Cristiano Ronaldo che ho conosciuto il 29 gennaio del 2009”. Durante lo stesso interrogatorio Ruby si è contraddetta più volte ed alla fine le dichiarazioni vennero giudicate inattendibili. In conclusione l’avvocato spiega come la stessa Ruby disse di aver detto un sacco di sciocchezze nei primi interrogatori.

Leggi le nostre notizie anche su Google News