CONDIVIDI
(Instagram Nametag)

Connettersi più velocemente e superare le difficoltà dovute ai nickname più difficili da ricordare: è quanto promette il “Nametag”, la nuova funzione di Instagram per iOs e Android.

Alzi la mano chi non prova un pizzico di nervosismo quando è alle prese con una connessione lenta, o un senso di irritazione se non riesce a ricordare il “nickname” che lo identifica sul web. Ora, grazie a una sorta di badge elettronico, anche questi ostacoli alla navigazione online, e in particolare sui social, potranno essere superati. Si chiama Nametag ed è la nuova funzione di Instagram disponibile nell’ultimo aggiornamento dell’app, concepita allo scopo di consentire agli utenti di connettersi più velocemente. Già testato nel mese di aprile 2018, il nuovo strumento è ora disponibile sia per smartphone Android sia per iOs. Ad approfittarne, probabilmente, saranno soprattutto le schiere di giovani (ma non solo) per i quali lo scambio di contatti su Instagram è ormai una prassi comune e consolidata: se il nome utente è pieno di punteggiatura, o è in un’altra lingua, o ancora ha un significato recondito, ora sarà più facile condividerlo.

Una scansione e il gioco è fatto

Le modalità di funzionamento sono molto semplici e ricalcano quelle del Qr code. Il Nametag è personale, unico e rende immediata l’azione di follow attraverso una semplice scansione della schermata: al nuovo follower basterà avvicinare il proprio smartphone per aggiungere un nuovo contatto. Per usarlo basta accedere al proprio profilo Instagram e cliccare in alto a destra, dove ci sono le tre bande orizzontali, quindi aprire un menu a tendina nel quale compare la nuova opzione Nametag. Al primo accesso alla funzione bisogna seguire le istruzioni in tre passaggi, nei quali si spiega come gli amici possono scannerizzare il Nametag per seguire qualcuno, come personalizzare la propria scheda e come scannerizzare quella altrui. Last but not least, il budge si può anche personalizzare impostando sfondi e colori diversi e aggiungendo adesivi, emoji e simili. Non solo: il Nametag può anche essere condiviso attraverso messaggi di testo o altri social network – a partire da Facebook, Whatsapp e Telegram – semplicemente selezionando la freccia del badge personale in alto a destra.

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News