CONDIVIDI
marco pantani
(Pascal Rondeau /Allsport)

Si torna a parlare del caso di Marco Pantani: la sua morte avvenuta quasi 15 anni fa è un vero giallo, il ciclista è stato ucciso?

Si torna a parlare del caso della morte di Marco Pantani, avvenuta il 14 febbraio 2004 nel residence Le Rose di Rimini. Il ciclista venne trovato in una stanza dell’albergo privo di vita e si parlò prima di overdose, quindi di suicidio. Ma la trasmissione ‘Le Iene’ in onda ieri sera ha sollevato diversi dubbi sull’accaduto. In particolare, al centro dell’attenzione c’è la pallina di pane e cocaina trovata per terra, che è stata inquadrata nei filmati rilasciati dalla polizia scientifica.

Potrebbe anche interessarti –> Giro d’Italia, tappa 14 arrivo sullo Zoncolan: vincitore e maglia rosa – LIVE

Dubbi sulla morte di Marco Pantani

Non è la prima volta che si avanzano dubbi sulla versione ufficiale rispetto a quanto accaduto quella sera di quasi 15 anni fa al campione del ciclismo italiano. La trasmissione di Italia Uno mette insieme le varie testimonianze di chi arrivò in quella stanza appena qualche minuto dopo che venne lanciato l’allarme e sostiene che quella pallina non c’era. I due testimoni sono in particolare un infermiere del 118 e un dipendente della struttura. La pallina sarebbe stata dunque messa dopo, ma da chi? Questo il dubbio che pongono ‘Le Iene’.

Si parla inoltre chiaramente di scena manomessa e di errori che sarebbero stati compiuti nelle indagini. I testimoni sostengono in sostanza che il disordine nella camera sembrava una messinscena. Il sospetto è che Marco Pantani sia stato ucciso, come sostiene anche mamma Tonina, che da sempre si batte per conoscere tutta la verità su quella sera: “Mio figlio è stato ucciso. Non voglio vendetta ma giustizia. Durante il suo funerale mi sono promessa che avrei dovuto fare di tutto per arrivare alla verità. Ci sono troppe cose che non tornano, lo hanno fatto passare per un persona che non era e hanno fatto credere che si è suicidato”.

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News