CONDIVIDI
(Getty Images)

Il differenziale Btp-Bund scende sotto la fatidica quota facendo registrare in apertura un valore di 284 punti base, per poi risalire a 295 e infine chiudere a 283, col rendimento del decennale italiano al 3,31 per cento.

Chiude in deciso calo lo spread tra Btp e Bund, toccando la soglia dei 283 punti base, rispetto ai 303 della chiusura di ieri. Il rendimento del Btp decennale è a quota 3,31 per cento dopo la fiammata al 3,44 per cento di ieri, massimo dalla primavera 2014. Positivo l’andamento di Piazza Affari, che in apertura ha fatto registrare un +1,28 per cento, per poi rallentare e, col proseguire delle contrattazioni, chiudere a +0,84 per cento.

La dinamica del differenziale dei rendimenti è direttamente legata alla “sorpresa” per il rapporto deficit/Pil, indicato al 2,4 per cento, che ha costretto i fondi che si erano posizionati al rialzo sui Btp, scommettendo su un calo dello spread, a chiudere le posizioni. Di lì è partita una violenta speculazione al ribasso. Le vendite di questi giorni sono state particolarmente violente. Basti ricordare che alla vigilia della comunicazione sul deficit il rendimento dei Btp a 2 anni viaggiava intorno allo 0,8 per cento, mentre ieri è volato fino a un massimo di seduta all’1,6 per cento.

Il fattore Grecia

Il “messaggio” che si cela dietro questi numeri è che l’Italia si sta allontanando sempre di più dal resto di Eurolandia e, al contempo, si sta pericolosamente avvicinando al Paese che ha innescato la crisi dell’euro: la Grecia. Il differenziale di rendimento tra i Btp a 10 anni e gli analoghi titoli greci, infatti, si è nettamente ridotto rispetto ai livelli di inizio 2018 (era a quota 197 punti a gennaio, mentre in questi giorni è sceso sotto i 100 punti base come non accadeva dal 2009). E la distanza che separa la Germania dall’Italia è pari al triplo di quella che separa Roma da Atene. E lo spread con la Spagna ha superato nei picchi di massima tensione quota 190 punti, come non si era verificato neppure durante la crisi di fine 2011.

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News