CONDIVIDI
(Foto di Fabrizio Cusa)

Bimba morta in auto senza seggiolino: condannati i genitori per omicidio. 

Si tratta di una vicenda molto delicata e che senza dubbio farà parecchio discutere. E’ inoltre una sentenza destinata a fare giurisprudenza per eventuali casi futuri. Il caso è quello della bambina morta in seguito ad un incidente stradale avvenuto nella notte tra il 2 e 3 maggio del 2017 nella frazione Vighizzolo di Cantù in provincia di Como. La bimba che aveva un anno e mezzo non era stata assicurata al seggiolino da auto come prevede la legge, ma viaggiava in braccio alla mamma sul sedile anteriore.

L’Y10 guidata dal papà 28enne si scontrò frontalmente in maniera molto violenta contro un’altra auto guidata da un uomo di 34 anni risultato poi positivo all’alcol test. La piccola fu portata all’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia ma i medici non poterono fare nulla per salvarle la vita. La bimba, secondo tutte le perizie svolte, se fosse stata regolarmente legata al suo seggiolino nel sedile posteriore si sarebbe salvata la vita. Nello scontro la madre riportò fratture multiple e il padre una frattura al ginocchio e un trauma cranico.

La decisone del giudice sui due genitori

Ora è arrivata la decisione del giudice che ha equiparato il comportamento del 34enne positivo all’alcol test che ha causato l’incidente con quello negligente dei due genitori. Tutti e tre infatti sono stati condannati per omicidio stradale con rito abbreviato alla pena di 16 mesi di detenzione. Lungi da noi condannare ulteriormente due genitori che staranno senza dubbio già soffrendo le pene dell’inferno per quanto fatto. Resta comunque la sensazione di una sentenza giusta ed esemplare che speriamo serva da esempio anche a chi ancora si ostina a far viaggiare i propri bambini senza seggiolino o senza cinture di sicurezza.