CONDIVIDI
Giacomo
(Social)

Elena Santarelli e il figlio malato, reazione durissima sul web poi cancella il post. 

Elena Santarelli ha diffuso tempo fa sul web la notizia della malattia del figlio Giacomo. Forse, nonostante sia esperta di media e social newtork, non immaginava che l’attenzione mediatica su di lei sarebbe stata da quel giorno in poi altissima e che articoli sulla sua situazione familiare si sarebbero accumulati giorno dopo giorno. Il fatto che sia stata proprio lei a parlare per prima della condizione di salute del figlio non toglie nulla al fatto che le notizie che la riguardano e che riguardano in particolare il bambino vadano trattate seguendo l’etica professionale che deve accomunare tutti noi.

Elena Santarelli sbotta contro l’articolo sul figlio Giacomo

La Santarelli ha postato (e poi in seguito cancellato) una dura invettiva nei confronti Simonetta D’Este, una giornalista sportiva de Il Messaggero veneto, rea di aver titolato un articolo così: “Totò Di Natale torna in campo per il figlio di Corradi – Di Natale contro gli ex bianconeri per aiutare il bambino malato”. Alla Santarelli non è andato giù il riferimento alla malattia del figlio e ha spiegato: “Rimango incredula davanti a certi titoli. Sarebbe stato corretto scrivere ‘Di Natale torna a giocare e devolve l’incasso della partita al Progetto Heal'”.

Problemi anche col termine “bambino malato”. La Santarelli scrive: “Ma stiamo scherzando? Aiutare il bimbo malato? Ma come si fa ad usare queste parole con tanta leggerezza? Gli unici che aiutano sono i dottori che seguono mio figlio al Bambin Gesù. Carissima giornalista per noi Giacomo non è malato, ma si sa che a voi piace cadere nel titolo tragico per attirare la gente. Mamma Elena è stanca di questi titoli. Quando trattate temi così delicati informatevi e scrivete usando il cervello che non è un optional, ma va usato correttamente. L’articolo è di Simonetta D’Este . conclude la Santarelli – chissà chi si assumerà la responsabilità del titolo”.