CONDIVIDI
(screenshot video)

Lutto nella musica mondiale: Charles Aznavour, leggenda della canzone francese, è morto oggi a 94 anni, ha rappresentato il suo Paese nel mondo.

“Charles Aznavour, era la Francia”, con queste parole ‘Le Monde’ ricorda il cantautore francese scomparso oggi all’età di 94 anni. Una carriera lunga più di settant’anni, più di quaranta anni di successi, più di 1.400 canzoni, tra cui centinaia di antologie, cantate sei lingue, migliaia di concerti in ottantadue paesi, solcando quelli che sono stati davvero i palchi più famosi del mondo, da Carnegie Hall a New York alla Albert Hall di Londra.

Leggi anche –> Aretha Franklin è morta: addio alla regina della soul music

Addio a Charles Aznavour, leggenda della musica francese

Nato a Parigi nel 1924 da immigrati di origine armena, Shahnour Vaghinagh Aznavourian, in arte Charles Aznavour, avviò la sua carriera nel teatro. La sua carriera ebbe poi un’exploit nel 1956 con la canzone Sur ma vie. In oltre sessant’anni sono decine le sue collaborazioni: tra queste, Nana Mouskouri, Liza Minnelli, Sumiva Moreno, Compay Segundo, Céline Dion e, in Italia, con Mia Martini e Laura Pausini. Nel nostro Paese è stato reso celebre dal sodalizio col paroliere Giorgio Calabrese.

Ma la sua arte venne apprezzata da tutti, tant’è che non si contano gli artisti di fama internazionale che hanno reinterpretato sue canzoni, tra questi Elton John, Bob Dylan, Sting, Placido Domingo, Céline Dion, Julio Iglesias, fino a Ray Charles ed Elvis Costello. Charles Aznavour stava tornando da un tour in Giappone, essendo stata costretta a cancellare i concerti questa estate a causa di un braccio rotto dopo una caduta.

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News